PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Poker alla Giana, Piacenza avanti. Martedì c’è il Monza (4-2) COMMENTO foto

Con un ottimo secondo tempo, e due jolly pescati dalla panchina, il Piacenza ribalta completamente una partita complicata e supera il primo ostacolo del tortuoso cammino play off. Al Garilli la Giana Erminio mette paura ai biancorossi, ma si deve arrendere sotto i colpi di Taugourdeau, Romero e Pesenti che valgono il pass per la prossima sfida di martedì (alle 19): avversario in trasferta sarà il Monza.

Per i biancorossi la gara si mette subito male: all’8’ è Marotta, servito da Okyere e abbandonato dalla difesa, a portare in vantaggio la Giana battendo di piatto Fumagalli all’interno dell’area. Il Piacenza fatica a riorganizzarsi, poi col passare dei minuti prova ad alzare il proprio baricentro: il risultato si limita però ad una serie di conclusioni dalla distanza, tutte fuori misura, e ad un colpo di testa di Silva di poco a lato senza che nessuno dei compagni riesca a trovare la deviazione vincente. Dall’altra parte la Giana sfrutta le ripartenze e Fumagalli è chiamato al lavoro: prima su una conclusione di Perna (deviata in corner) e, soprattutto, in pieno recupero, quando chiude in uscita su Foglio al termine di un contropiede degli ospiti.

Ad inizio ripresa Franzini inserisce Romero per Corazza, ma è poco dopo che il tecnico di Vernasca troverà il jolly dalla panchina. Al 57’ il Piacenza conquista una punizione dal limite e in campo viene mandato il francese che va sul pallone e insacca sorprendendo Taliento. I biancorossi hanno subito l’occasione per raddoppiare, ma Pesenti, trovato in area da Della Latta si incarta e non riesce a concludere.

Il gol arriva al 71’ con Romero, che vince un rimpallo e fa partire una conclusione da fuori area che supera il numero uno della Giana. Passano neanche dieci minuti ed un altro rimpallo in area con un avversario favorisce Pesenti, che da pochi passi non si fa pregare e insacca il tris. Prima del triplice fischio c’è ancora il tempo per vedere una rete annullata a Romero per fuorigioco e il quarto gol dello stesso Romero di testa su assist di Franchi. Greselin in pieno recupero può solo accorciare le distanze, poi è festa in campo per i biancorossi con i tifosi. Si torna subito in campo martedì, prossimo avversario il Monza.

NON METTIAMO LIMITI A QUESTA SQUADRA – Il COMMENTO di Luigi CariniSi inizia con la paura e si finisce in gloria. Il Piacenza fatica e stenta ad entrare in partita. La solita dormita difensiva concede il vantaggio al Giana, che per tutto il primo tempo amministra il gioco con calma ed un’ottima organizzazione.
 Il Piacenza arranca e fatica ad entrare in partita. La sua reazione è nervosa e poco lucida. Invece di costruire si preferisce cercare la profondità sulle fasce per poi crossare, ma gli errori, in fase di impostazione e di rifinitura sono eccessivi e rendono sterili gli attacchi.


L’elemento più positivo resta la freschezza atletica, ma a cambiare la partita saranno i cambi effettuati da Franzini. Al posto di un evanescente Corazza fa entrare Romero che ripagherà la fiducia con il gran gol del vantaggio. In precedenza, però, la partita si era messa nel verso giusto ed atteso già al 57’ quando, in occasione di una punizione dal limite, Franzini fa entrare lo specialista Taugourdeau. Neppure lui tradisce e trova l’angolo sinistro del portiere. E’ il gol che spacca la partita: Il Piacenza trova finalmente lucidità e spazi tra le maglie della difesa ospite.

Il Giana dimostra di non crederci eccessivamente: gioca una buona partita ma senza mordente e determinazione.
 Dal 2-1 (arrivato a metà ripresa) in poi è tutto uno show biancorosso, a conferma con quanta cura e determinazione l’allenatore abbia preparato questa partita come inizio di un cammino imprevedibile; questo Piacenza ha un modo di giocare tutto suo, dove la velocità prevale sugli schemi che non sono raffinati o elaborati ma finalizzati a trovare l’uomo in area. Per questo il suo futuro dipenderà molto dalla capacità dei suoi attaccanti di trovare lo spunto determinante. 
In difesa, invece, la solita storia; molta frenesia, a volte un po’ di confusione ed il solito svarione.
 Martedì a Monza sarà un’altra partita. Non mettiamo limiti a questa squadra.

PIACENZA-GIANA ERMINIO 4-2

PIACENZA: Fumagalli, Pegreffi, Masciangelo, Silva, Pesenti (Di Molfetta 36’ st), Corazza (Romero 1’ st), Bini (Taugourdeau 12’ st), Corrado (Franchi 42’ st), Della Latta, Castellana, Segre. A disp: Basile, Lanzano, Di Cecco, Mora, Romero, Masullo, Di Molfetta, Taugourdeau, Zecca, Franchi. Allenatore: Arnaldo Franzini.

GIANA ERMINIO: Taliento, Perico, Bonalumi, Montesano, Sosio (Seck 28’ st), Pinto (Capano 28’ st), Marotta. Chiarello (Degeri 43’ st), Foglio (Greselin 38’ st), Pena, Okyere. A disp: Sanchez, Concina, Seck, Rocchi, Sala, Degeri, Greselin, Capano, Corti. Allenatore: Cesare Albè

Arbitro: Andrea Zingarelli di Siena. Assistenti: Nicola Mariottini di Arezzo e Gabriele Nuzzi di Valdarno. Quarto uomo: Francesco Meraviglia di Pistoia.

Marcatori: Marotta 8’ pt, Taugourdeau 13’ st, Romero 26’ e 46’ st, Pesenti 34’ st, Greselin 49’ st

Recupero: 2’ pt, 4’ st

Angoli: 5 -2

Ammoniti: Pesenti 46’ pt, Sosio 11’ st, Bonalumi 15’ st, Corradi 18’ st

LA CRONACA

TRIPLICE FISCHIO: Piacenza batte Giana Erminio 4-2 e passa il turno. Martedì trasferta a Monza

94′ – Greselin accorcia le distanze di testa su calcio d’angolo

93′ – Traversa della Giana con Okyere dopo una deviazione della difesa

90′ – Poker di Romero, che insacca di testa su cross di Franchi

88′ – La Giana toglie Chiarello con Degeri

87′ – Dentro anche Franchi per Corradi

86′ – Azione di Perna che calcia dal limite, palla a lato

84′ – Cambio Giana: Greselin prende il posto di Foglio

82′ – Pesenti lascia il campo, sostituito da Di Molfetta

81′ – Rete annullata a Romero per fuorigioco

79′ – Terza rete del Piacenza con Pesenti, che sfrutta un rimpallo fortunato con un difensore ospite e da pochi passi insacca

78′ – Giana pericolosa, conclusione da posizione angolata che attraversa tutto lo specchio della porta e si spegne sul fondo

75′ – Ci prova Okyere, palla abbondantemente a lato

73′ – Doppio cambio per la Giana: Pinto e Sosio lasciano spazio a Capano e Seck

71′ – Raddoppio Piacenza: Romero vince un rimpallo e dal limite fa partire una conclusione che batte Taliento. Biancorossi avanti

68′ – La Giana recupera un pallone e Okyere va al tiro, blocca a terra Fumagalli

64′ – Ammonizione anche per Corradi

61′ – Secondo giallo nelle fila della Giana, ammonito Bonalumi

59′ – Occasione per Pesenti, che servito da Della Latta da ottima posizione non riesce a concludere

57′ – Pareggio Piacenza: Taugourdeau appena entrato batte una punizione dal limite e supera Taliento sul suo palo

57′ – Secondo cambio per il Piacenza, entra Taugourdeau per Bini

56′ – Ammonizione per Sosio

55′ – Okyere calcia in porta e segna, ma il gioco era fermo per un fallo

49′ – Okyere colpito dalla punizione calciata da Silva rimane a terra, sanitari in campo

SECONDO TEMPO: Via alla ripresa, Franzini inserisce Romero per Corazza

47′ – Finisce il primo tempo dopo due minuti di recupero. Giana Erminio in vantaggio al Garilli 1-0. Brutto primo tempo dei biancorossi, puniti in avvio e quasi mai pericolosi. Nel finale Fumagalli evita il raddoppio

46′ – Ammonizione per Pesenti

46′ – Occasionissima per la Giana: contropiede micidiale, Fumagalli in uscita chiude su Foglio

45′ – Occasione Piacenza con Masciangelo: tiro deviato dal portiere

39′ – Va alla conclusione Pinto, palla altissima

37′ – Fase di gioco spezzettata da falli e interruzioni, il Piacenza fatica a rendersi pericoloso

31′ – Conclusione di Perna dopo una ripartenza della Giana, Fumagalli in corner

27′ – Terza conclusione nel giro di due minuti per il Piacenza: questa volta al tiro va Corradi, palla alta

26′ – Segre arriva alla conclusione da fuori area, palla completamente svirgolata

25′ – Ci prova Bini dalla distanza, palla sul fondo con Corazza che non riesce a deviare il pallone

20′ – Occasione Piacenza sugli sviluppi del calcio d’angolo: Silva colpisce di testa in area, palla che sfiora il palo dopo una deviazione

19′ – Pesenti trovato in verticale guadagna un altro corner

13′ – Primo corner per il Piacenza, nulla di fatto

8′ – Giana in vantaggio: Marotta abbandonato in area batte di piatto Fumagalli su cross di Okyere

7′ – Occasione Giana: Sosio di tacco non trova la deviazione sotto porta

5′ – Bini rientra sul terreno di gioco

4′ – Problemi per Bini: sanitari in campo

1′ – Via alla gara al Garilli

Formazioni

Piacenza: Fumagalli, Pergreffi, Masciangelo, Silva, Pesenti, Corazza, Bini, Corradi, Della Latta, Castellana, Segre. A disposizione: Basile, Lanzano, Di Cecco, Mora, Romero, Masullo, Di Molfetta, Taugourdeau, Zecca, Franchi. All.: Franzini.

Giana Erminio: Taliento, Perico, Foglio, Chiarello, Pinto, Perna, Bonalumi, Okyere, Marotta, Sosio, Montesano. A disposizione: Sanchez, Concina, Greselin, Degeri, Sala, Seck, Rocchi, Capano, Corti. All.: Albè.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.