PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alla Passerini Landi duplice appuntamento con la storia

Sabato 16 giugno, alle 17, il salone monumentale della Biblioteca Passerini Landi di Piacenza ospiterà la presentazione del libro di Gregory Hanlon “L’eroe d’Italia”, in cui si narra l’avventura del giovane duca Odoardo Farnese ai tempi in cui Piacenza fu – tra il 1635 e il 1636 – nel fulcro della Guerra dei Trent’Anni.

Il volume traccia non solo il profilo dell’aristocratico ossessionato dalla gloria militare e la sua strada verso la clamorosa disfatta, ma descrive accuratamente la partecipazione dei soldati e sudditi del duca, in un esercito seicentesco, alla prima grande guerra europea.

Gregory Hanlon è docente di Storia europea alla Dalhousie University di Nova Scotia, in Canada. Ha pubblicato “L’univers des gens de bien. Culture et comportements des élites urbaines en Agenais-Condomois au XVIIe siècle” (1989), “Confession and Community in Seventeenth-Century France” (1993) e “The Twilight of a Military Tradition. Italian Aristocrats and European Conflicts, 1560-1800” (1998).

Nello stesso pomeriggio, alle 17.30, verrà inaugurata nella zona espositiva a piano terra della Passerini Landi la mostra itinerante e multimediale “La grammatica ritrovata. Dal Cadore al Respighi, due volumetti ottocenteschi per imparare il latino”. L’allestimento, visitabile fino al 30 settembre, presenta risultati di una ricerca su due testi di grammatica latina ottocenteschi ritrovati fortunosamente nella biblioteca del Respighi.

Lo studio, guidato da docenti dell’Istituto con la collaborazione della Biblioteca Passerini Landi, ha coinvolto diverse classi e si è esteso all’individuazione dei due testi, ai loro autori, al ruolo e al significato che hanno avuto al momento della loro pubblicazione, alle pratiche di insegnamento del latino cui si possono ricondurre e al lungo viaggio, dal luogo ove verosimilmente furono usati per la prima volta, alla biblioteca del liceo.

Le classi coinvolte sono la IIE, IIIB, IIIF, IIIL, IVD, IVL. Le docenti referenti sono Patrizia Datilini e Stefania Franchi, con il coinvolgimento delle colleghe Lucia Bacciocchi e Marta Rutigliano per il Dipartimento di Lettere, Valentina Maserati e Raffaella Pezzoni per il Dipartimento di Disegno e Storia dell’Arte. La fotografia è cura di Alessandro Manfredi, il supporto tecnico-informatico di Giovanni Corrado, il progetto grafico di Valentina Maserati e Raffaella Pezzoni.

La consulenza e supervisione di Massimo Baucia, conservatore del Fondo Antico della Biblioteca comunale Passerini Landi. Partner del progetto di alternanza scuola/lavoro, l’associazione Amici del Liceo presieduta da Ippolito Negri. La mostra è liberamente visitabile nei giorni di apertura della Biblioteca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.