PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anche il Corriere intervista il sindaco: “Sogno un centro più vissuto e a misura di giovani”

“Per Piacenza sogno un centro più vissuto e a misura di giovani”. Dopo la rivista Vanity Fair, anche il Corriere della Sera parla del sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, unica italiana tra le 53 candidate al World Mayor Prize 2018.

Lo fa attraverso un’intervista a firma di Candida Morvillo, nel corso della quale il primo cittadino tocca vari argomenti, dal bilancio del suo primo anno a Palazzo Mercanti, al rapporto con Matteo Salvini, al tema dell’immigrazione.

“E’ stato un anno duro – racconta Barbieri ricordando il suo insediamento coinciso con l’inchiesta della Guardia di Finanza sui cosiddetti “furbetti del cartellino” in Comune: “Ovviamente, ero nuova, l’indagine non mi riguardava, ma dovetti iniziare con tutti quei dipendenti sospesi. Ancora oggi, con molte persone sospese o licenziate e ricorsi avviati, subiamo il contraccolpo”.

Donna, mamma e sindaco: “Devi conciliare tutto, ma non amo il vittimismo. Nel ’94, quando sono diventata sindaco di Castelvetro Piacentino, c’era più scetticismo verso le donne”. Tra i risultati che si riconosce “la riorganizzazione degli uffici”, mentre sulla sinergia pubblico – privato dice: “La uso perchè la città risponde”.

Un passaggio anche sulla Capitale della Cultura (“Ha vinto Parma, ma condividiamo la vittoria in tre) e sul tema immigrazione (“Molti sono integrati, ci creano problemi soprattutto i richiedenti asilo giunti nel 2016”), prima di un desiderio: “Vorrei tanto conoscere la sindaca di Parigi (a sua volta fra le candidate al World Mayor Prize 2018, ndr.), ma non credo che a lei interessi conoscere la sindaca di Piacenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.