PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bakery ad un passo dal sogno, 3-1 su Omegna

Più informazioni su

La Bakery pallacanestro gioca e vince una partita maschia e tostissima per 40’. Dopo tanto equilibrio, un terzo periodo difensivo di grandissima qualità consente alla formazione biancorossa di aver ragione di una Paffoni incredibile fino alla sirena. L’appuntamento è a Montecatini nel prossimo weekend (9-10 giugno), contro Cassino, vincitrice del tabellone 4.

La partenza è tutta degli ospiti con Torgano e l’ex della serie, Giovanni Bruni. Bruno risponde con la bomba, ma Omegna con le marce altissime scappa sul +4 grazie all’appoggio al tabellone di Marcelo Dip. Timeout per coach Coppeta che striglia e sortisce risultati. Tripla di un incontenibile Bruno, jumper di Pederzini, bomba di Fratto e l’equilibrio è ristabilito sul 13 pari. Sporca il finale pro Piacenza,sul 14-13, Nico Stanic.

Nel secondo periodo coach Coppeta sorprende un po’ tutti schierando Guerra, però il numero 11 lo ripaga con 4 punti filati, che mettono il primo vantaggio consistente per i biancorossi, 20-13. La Paffoni non ci sta e con Di Pizzo si rifà sotto nel punteggio in un momento di partita dove i ferri colpiti dalle due formazioni fioccano.

Al 16’, grazie all’amica lunetta, la Fulgor torna sotto, 21-18. Le difese salgono di tono, gli attacchi faticano fino a due autentici miracoli di Stanic che: piazza due bombe, la seconda subendo anche il fallo, e fa recitare allo score +8 Bakery, massimo vantaggio. Gli ospiti vanno a riposo sotto di sole 6 lunghezze, grazie ad un ispirato Torgano che segna due canestri filati.

Un 6-0 firmato da Pederzini e Bruno mette il primo massimo vantaggio per i biancorossi. Omegna sbatte contro la difea Bakery e la forbice tra le due formazione si allarga fino al +16 con i due punti di Perego, 42-26. Arrigoni, Fratto e Dip non mollano e con un 7-0 riaprono la contesa.

Dal 27’ inizia un palleggio fra le due formazioni in cui il divario passa costantemente dal +9, al +11 sempre targato Piacenza. Il primo canestro dal campo di Rombaldoni, un’altra staffilata di Arrigoni e Stanic mandano in archivio anche il terzo periodo sul 50-40.

Negli ultimi 10’ di stagione per entrambe le formazioni, i biancorossi sfoderano la faccia migliore con una sicurezza semi inscalfibile da Omegna. Perego scrive +11, sul 53-42, Pederzini +13 e Birindelli +15 al 36’. La Bakery guida fino al 37’ senza alcun patema e poi Omegna lancia l’ultimo assalto e con Bruni, Arrigoni e Benedusi torna a -7, tanto che coach Coppeta chiama immediatamente timeout.

In uscita dalla pausa le sicurezza tornano e i biancorossi staccano il pass per le finali di Montecatini.

Bakery Piacenza 66 – 62 Paffoni Omegna (14-13; 31-25; 50-40)

Piacenza: Bracchi NE, Rombaldoni6 2, Stanic 19, Bruno 13, Perego 7, Guerra 4, Pederzini 13, Guaccio, Birindelli 2, Maggio 6, Galli NE, Libè NE. All Coppeta

Omegna: Dip 8, Fratto 5, Brigato, Villa 4, Torgano 10, Arrigoni 9, Ramenghi NE, Milani NE, Guala NE, Benedusi 10, Bruni 13, Di Pizzo 3. All Ghizzinardi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.