PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, il bilancio del settore giovanile della Vigor Carpaneto

E’ tempo di bilanci in casa Vigor Carpaneto 1922, reduce dalla “maratona” organizzativa per il ventunesimo Torneo “Città di Carpaneto” che si è concluso mercoledì scorso. Nella realtà biancazzurra (reduce dalla prima storica salvezza in serie D), la riga si tira ora sull’attività sul settore giovanile, fonte di altrettante soddisfazioni per una variegata attività.

La stagione 2017-2018 – spiega la società – ha visto un trend in crescita, sia per numero di atleti e di squadre sia per i risultati ottenuti, contando anche quelli tecnici ed educativi nelle fasce non agonistiche e nell’attività di base. Qualche esempio? L’investimento della società in un secondo pulmino per il trasporto dei ragazzi e una vasta schiera di professionalità al servizio dei giovani (allenatori, preparatori atletici e dei portieri), abbinate ai dirigenti accompagnatori e allo staff dirigenziale di responsabili delle varie fasce e del personale di segreteria.

Venendo ai numeri, 250 sono stati gli atleti del settore giovanile della Vigor, spaziando dalla Scuola calcio fino agli Juniores, completando per la prima volta la filiera biancazzurra con tutte le annate coperte, proponendo anche doppie squadre nelle categorie Pulcini e Primi calci.

Partendo dall’alto, la Juniores nazionale ha chiuso in crescendo la prima esperienza della storia societaria in categoria, con la squadra allenata da Walter Luchetti che al contempo ha fornito costantemente elementi alla prima squadra, dove ha debuttato e poi fatto presenza in pianta stabile – per esempio – il centrocampista Elia Favari, classe 2000, preceduto dal collega di reparto Andrea Maggi, classe 1999.

La novità della stagione era la formazione Allievi 2001 allenata da Marco Caramoglio, l’annata che storicamente mancava al Carpaneto e che è stata coperta con una squadra nuova, con 19 tesserati arrivati da dieci società diverse. Nonostante l’amalgama da formare, la formazione si è qualificata alla fase regionale, chiudendo con 16 punti e lottando contro ogni avversario. Gli Allievi interprovinciali 2002 di mister Alessandro Tagliafichi, invece, hanno brillato nel proprio girone chiudendo idealmente sul podio.

Venendo ai Giovanissimi, i 2003 di Marco Rocca hanno visto sfumare l’obiettivo-qualificazione ai regionali, dimostrando comunque impegno e carattere nel girone di ritorno chiuso al secondo posto alle spalle dei Lions Valdarda, poi campioni provinciali. Tante soddisfazioni, invece, per i 2004 interprovinciali di Michele Feccia, vincitori del proprio girone e approdati tra le migliori otto realtà regionali.

Sotto, il vasto universo delle fasce non agonistiche con Esordienti, Pulcini e Primi calci (dove tra l’altro è stato impegnato come allenatore Julien Rantier, bomber in serie D con 15 reti), dove i valori educativi, ludici e di avviamento al calcio hanno rappresentato capisaldi importanti dell’attività. Alla base, la Scuola calcio, da alcuni anni affidata a mister Carlo Sozzi, quest’anno affiancato dal collega Stefano Tonoli.

Per il secondo anno consecutivo, l’attività è stata coordinata dal responsabile del settore giovanile Andrea Fortunato, che ora saluta Carpaneto non prima di aver tracciato un bilancio personale. “Per me – spiega – sono stati due anni impegnativi, ma ricchi di soddisfazioni. Non posso non ringraziare il presidente Giuseppe Rossetti che mi ha dato la possibilità di cimentarmi in un nuovo ruolo, visti i miei precedenti trascorsi da allenatore. Ringrazio tutti i tecnici, le società con cui c’è un rapporto di collaborazione e tutti coloro che mi hanno aiutato e sostenuto”.

“Ho diversi ricordi nel cuore, ma la giornata a Vinovo a casa della Juventus, per un super tifoso bianconero come me, e la vittoria del titolo provinciale Allievi 2016-2017 (primo successo dell’era-Rossetti nel giovanile) rimarranno esperienze indimenticabili. Un grosso in bocca al lupo ai nuovi entrati nel settore giovanile, con i quali stiamo collaborando, per le future stagioni alla Vigor”.

La società “ringrazia Andrea Fortunato per le due stagioni insieme e gli augura le migliori fortune per il prosieguo”.

Nella foto, il responsabile del settore giovanile della Vigor Carpaneto1 922 Andrea Fortunato (a sinistra) con il responsabile organizzativo e logistico Paolo Giannoccaro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.