PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il campione del mondo Karaliok e la squadra bielorussa alla 6 Giorni delle Rose

Manca poco meno di un mese alla 21^ edizione della 6 Giorni delle Rose, manifestazione internazionale di ciclismo su pista (l’unica di Classe 1 Uci che si tiene in Italia) in programma al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza).

Un evento che richiamerà anche quest’anno molti dei migliori specialisti della disciplina da ogni parte del globo. Fra questi vi sarà il campione del mondo in carica dello scratch, il bielorusso Yauheni Karaliok. Classe 1996 (compirà ventidue anni il 9 giugno), tre mesi fa si è imposto nella rassegna iridata di Apeldoorn, in Olanda, battendo l’azzurro Michele Scartezzini e l’australiano Callum Scotson (entrambi, fra l’altro, più volte in gara a Fiorenzuola negli anni scorsi) al termine di una prova emozionante e ricca di colpi di scena.

Karaliok fa parte della spedizione organizzata dalla Nazionale Bielorussa per questo evento, che comprende anche Yauheni Akhramenka (’95), Raman Tsishkou (’94) e Mikhail Shemetau (’94), a cui verranno aggiunti due giovani talenti cui permettere di fare un’importante esperienza internazionale.

Gli atleti bielorussi parteciperanno sia alla tradizionale gara a coppie della 6 Giorni (Karaliok – Shemetau e Akhramenka – Tsishkou), sia alle gare di classe 1 Uci (che assegnano punti per le qualificazioni a Mondiali e Olimpiadi). In particolare, Karaliok indosserà la maglia arcobaleno nella serata di domenica 8 luglio, quando si correrà la gara scratch, aggiungendosi ad una lunga serie di campione del mondo che hanno gareggiato a Fiorenzuola.

La 6 Giorni delle Rose sarà anche quest’anno ad ingresso gratuito, mentre per chi non potrà seguirla dal vivo al Velodromo “Pavesi” è confermata la diretta streaming dell’evento: sul canale Youtube “6giornidellerose”, sulla pagina facebook “6 Giorni delle Rose – Fiorenzuola” e sul sito www.fiorenzuolatrack.it, dove sono disponibili anche le informazioni generali sulla manifestazione.

Nella foto il podio mondiale dello scratch, con Karaliok al centro 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.