Quantcast

I campioni del Sudamerica alla 6 Giorni delle Rose

Ci saranno anche i campioni del Sudamerica alla prossima edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale di Fiorenzuola (Piacenza), in programma dal 4 al 9 luglio (programma sul sito www.fiorenzuolatrack.it).

I cileni Antonio Cabrera e Felipe Penaloza, freschi del trionfo di una ventina di giorni fa nella madison ai Giochi Sudamericani (in quel di Cochabamba, Bolivia), parteciperanno sia alla tradizionale gara a coppie della 6 Giorni delle Rose, sia alle gare di classe 1 Uci che animeranno le serate al Velodromo “Attilio Pavesi”.

Cabrera, classe 1981, ha già partecipato alla 6 Giorni delle Rose, lo scorso anno (poi fu protagonista anche in quella di Torino). È uno dei migliori pistard sudamericani degli ultimi 15 anni, con all’attivo numerosi podi ai campionati panamericani (6 ori), ma anche in Coppa del Mondo (oltre a diverse vittorie su strada). Penaloza, classe 1993, ai recenti Giochi Sudamericani (manifestazione a cadenza quadriennale) ha messo al collo anche la medaglia d’argento dell’inseguimento a squadre.

Visto il loro stato di forma, arriveranno a Fiorenzuola con l’obiettivo di fare bene e, magari, risultare fra le sorprese della 21^ edizione. Una coppia tutta sudamericana non sale sul podio della 6 Giorni delle Rose dall’edizione 2007, quando gli argentini Walter Perez e Juan Curuchet si classificarono al secondo posto e l’anno successivo vinsero le Olimpiadi di Pechino nella madison. Specialità che rientrerà nel programma dei Giochi proprio da Tokyo 2020: l’obiettivo di Cabrera e Penaloza è quello di qualificarsi per l’edizione giapponese, anche attraverso eventuali punti da conquistare proprio a Fiorenzuola.

La 6 Giorni delle Rose (ad ingresso gratuito) sarà trasmessa in live streaming sul canale Youtube“6giornidellerose”, sulla pagina Facebook “6 Giorni delle Rose – Fiorenzuola” e sul sito www.fiorenzuolatrack.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.