PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caserma carabinieri a Podenzano, il sindaco: “Costi rivisti dopo la richiesta di modifiche”

Più informazioni su

Pubblichiamo la replica del sindaco di Podenzano Alessandro Piva all’intervento dei consiglieri comunali del gruppo “Cominciamo il Futuro”, Matteo Sbruzzi e Riccardo Sparzagni, nel quale si segnalava l’aumento dei costi per il progetto della caserma dei carabinieri del paese

LA NOTA – I Consiglieri comunali del gruppo “Cominciamo il Futuro” non vogliono la caserma dei Carabinieri a Podenzano? La cosa non ci meraviglia affatto visto che, indipendentemente dagli importi previsti per l’opera, hanno votato contro a tutte le proposte propedeutiche alla realizzazione della stessa presentate in Consiglio Comunale. Forse migliorare la sicurezza dei nostri cittadini non rientra tra i punti previsti nel loro programma elettorale? O altro?

Ma questo non importa. A nostro avviso è fondamentale la realizzazione della stazione dei Carabinieri a Podenzano perché è un’opera strategica per la nostra comunità attesa da più di 30 anni. L’istituzione della stessa il 12 gennaio 2018 da parte del Comandante Generale dell’Arma, prima ancora della costruzione dell’opera, ci fa capire l’importanza che i vertici dell’Arma hanno dato alla stessa.

Per quanto riguarda i costi, come già spiegato nell’ultimo consiglio comunale, ma evidentemente non colto dai consiglieri di “Cominciamo il futuro”, i costi sono stati tutti rivisti in funzione della richiesta di modifiche formulata direttamente dalla Legione Carabinieri “Emilia Romagna” con nota inviata in data 19/04/2017 prot. Arma n. 341/17-0/2015, pervenuta al Comune in data 20/04/2017 prot. n. 3448, modifiche che hanno riguardato il ridimensionamento della stazione da una parte e la rivisitazione di alcuni particolari costruttivi dall’altra.

Il progetto dell’opera è stato rivisto completamente anche dal punto di vista strutturale; da struttura prefabbricata inizialmente prevista si è passati a struttura in opera, ed a tal fine è stata presentata una variante al PUA (che comprende anche variante all’edificio della caserma dei Carabinieri) che ha già ricevuto dagli Enti preposti i pareri favorevoli, la cui approvazione è nella fase conclusiva.

Rimane confermato l’importo di 550.000 € dei lavori relativi al primo stralcio che saranno eseguiti direttamente dalla ditta proponente: rispetto a quelli previsti inizialmente, sempre come già spiegato in Consiglio, saranno integrati da alcune opere aggiuntive introdotte a seguito del ridimensionamento del progetto della caserma.

Gli spazi in deroga al patto di stabilità concessi dalla Regione Emilia Romagna ci consentono di poter utilizzare l’avanzo di 850.000 che utilizzeremo per coprire totalmente i costi del secondo stralcio di lavori per il completamento della caserma: tali opere saranno affidate attraverso un bando di gara ad evidenza pubblica.

Questo ci ha permesso di poter utilizzare gli oneri di urbanizzazione (anche quelli provenienti dagli edifici che saranno costruiti nell’area ex Gabbiani) per anticipare altre opere importanti ed attese, come la realizzazione della nuova strada dietro al campo da calcio San Germano, la manutenzione straordinaria di alcune vie del capoluogo e delle frazioni, la manutenzione del verde e degli immobili comunali.

Per maggior chiarezza, relativamente all’ampliamento della scuola di San Polo, non mi risulta che l’opera sia stata posticipata, come è stato asserito, ma è ancora prevista tra le opere del 2018; è stato solo specificato che la stessa è subordinata alla erogazione del contributo previsto dalla provincia per 160.000 € per i quali il comune di Podenzano è in graduatoria dal 2016.

Realizzare l’opera prima dell’assegnazione del contributo significherebbe perdere la possibilità di riceverlo e di conseguenza gravare sulle tasche dei cittadini di Podenzano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.