PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Confindustria in assemblea con il “papà” dei robot Roberto Cingolani

Confindustria Piacenza in assemblea, il 18 giugno, all’auditorium Mazzocchi dell’università Cattolica del Sacro Cuore. Ospite dell’appuntamento il direttore scientifico dell’istituto italiano di Tecnologia di Genova, Roberto Cingolani.

L’assemblea sarà aperta alle 17 dagli interventi delle autorità, il sindaco Patrizia Barbieri e il presidente della Provincia Francesco Rolleri. Introdurrà i lavori il presidente di Confindustria Alberto Rota e il professor Daniele Fornari, direttore Laboratorio Rem della Cattolica, parlerà di “Lavoro 4.0 nell’industria a Piacenza”.

Ospite dell’assemblea sarà Roberto Cingolani, che parlerà di “Vivere e lavorare con le nuove tecnologie”.

ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA – L’IIT ha l’obiettivo di promuovere l’eccellenza nella ricerca di base e in quella applicata e di favorire lo sviluppo del sistema economico nazionale. La costruzione dei laboratori dell’IIT è iniziata nel 2006 si è conclusa nel 2009.

Lo staff complessivo di IIT conta 1632 persone provenienti da oltre 55 Paesi. L’area scientifica è rappresentata da circa il 80% del personale. Il 46% dei ricercatori proviene dall’estero: di questi, il 32% è costituito da stranieri e il 14% da italiani rientrati. Oggi il personale scientifico è composto dal 7% Principal Investigator, 11% ricercatori e tecnologi di staff, 40% post doc, oltre 42% studenti di dottorato. Età media 34 anni. 41% donne / 59 % uomini.

Nel 2016 il finanziamento ricevuto dallo Stato, tramite il Ministero dell’Economia e delle Finanze, è stato di circa 94 milioni di euro, di cui l’80% è stato destinato alle attività tecnico-scientifiche. Le risorse esterne acquisite direttamente dalla Fondazione ammontano a 213,6 milioni di euro dal 2006, di cui 155,3 milioni di euro in progetti competitivi, 46,8 milioni di euro in progetti commerciali e 11,5 milioni di euro in progetti in-kind.

La produzione di IIT ad oggi (Dicembre 2017) vanta 10745 pubblicazioni, oltre 170 progetti Europei e 19 ERC, più di 600 titoli di brevetti attivi, 18 start up costituite e 26 in fase di lancio. Dal 2009 l’attività scientifica è stata ulteriormente rafforzata con la creazione di 11 centri di ricerca IIT nel territorio nazionale (a Torino, due a Milano, Trento, Roma, due a Pisa, Napoli, Lecce, Ferrara e Venezia) e due outstation all’estero (MIT ed Harvard negli USA) che, unitamente al Laboratorio Centrale di Genova, sviluppano i programmi di ricerca del piano strategico 2018-2023.

E’ di maggio 2018 la notizia della nuova mano bionica HANNES – Pronta la mano hi-tech che piega le dita e afferra oggetti con un’efficienza pari al 90% di quella di una mano naturale. È la protesi robotica che non richiede bisturi e più economica di quelle attuali, nata in Italia nel Rehab Technologies Lab, il laboratorio congiunto nato nel dicembre 2013 dalla collaborazione tra l’Inail e l’Istituto italiano di tecnologia (Iit).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.