PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Dammi l’auto”, armato di coltelli tenta duplice rapina. Preso in due ore

Più informazioni su

“Dammi l’auto”, armato di coltelli tenta duplice rapina a Piacenza, preso in meno di due ore dalla polizia. L’uomo, un 44enne italiano residente in città, per due volte ha puntato dei coltelli da cucina al volto di due cittadini, intimando loro di consegnargli la vettura. La pronta reazione delle vittime e le immediate indagini hanno portato a individuare l’autore in brevissimo tempo, nella zona del Quartiere Farnesiana.

Gli episodi sono avvenuti nel tardo pomeriggio di domenica 3 giugno, a distanza di mezzora l’uno dall’altro. Il primo è andato in scena verso le 18 in un parcheggio di via Passi dei Guselli, ai danni di un 38enne piacentino. L’uomo era solo a bordo della vettura in sosta, quando ha notato un soggetto aggirarsi nei dintorni con fare sospetto, fin quando, all’improvviso, lo sconosciuto ha aperto la portiera e si è accomodato sul sedile anteriore del passeggero, estraendo due coltelli (nelle foto), puntandoli in direzione del guidatore intimandogli di lasciare le chiavi nell’accensione e allontanarsi. La vittima ha reagito cercando di bloccargli le mani, poi ha sfilato le chiavi dal veicolo ed è sceso di corsa. A quel punto il rapinatore non aveva più possibilità di rubare il mezzo, così ha desistito, allontanandosi in fretta.

Poco dopo il copione si è replicato nell’area di sosta di via Carracci, questa volta ai danni di una 45enne piacentina, che stava aspettando in auto il fidanzato. La donna è a sua volta corsa giù dal veicolo, chiedendo aiuto al compagno che stava sopraggiungendo in quel momento. Anche in questo caso il 44enne si è dato alla fuga, perdendo i coltelli mentre riusciva sottrarsi alla presa del fidanzato della donna, che si era lanciato al suo inseguimento. Sul posto, in entrambi i casi, sono arrivati gli agenti delle volanti e in supporto un ispettore della sezione antidroga, che si occupa anche di criminalità diffusa, della squadra mobile guidata da Serena Pieri.

Dopo aver raccolto testimonianze e descrizioni dettagliate, si sono immediatamente messi sulle tracce del rapinatore armato, passando al setaccio la zona. È stato proprio l’agente della mobile a individuare il 44enne mentre camminava in via Vittime di Strà e nonostante fosse solo, il poliziotto è riuscito a bloccarlo e perquisirlo, trovandolo in possesso di un terzo coltello, di cui probabilmente si era premunito con l’obiettivo di colpire ancora. Il soggetto, con precedenti per  reati predatori e atti osceni, è stato condotto in Questura e poi alle Novate in stato di fermo per tentata rapina aggravata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.