PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Everest batte Cremona e agguanta la Coppa Lombardia (9-6)

La Coppa Lombardia edizione 2018 va all’Everest Piacenza Pallanuoto.

EVEREST PIACENZA PALLANUOTO – BISSOLATI CREMONA 9- 6 (1-2) (1 -1) (3-3) (4-0)

Una vittoria giunta al termine di una serata che ha visto la pallanuoto grande vincente dello spettacolo offerto dalle quattro squadre, che si sono contese il terzo e il primo posto.

Una grande finale quella giocata dall’Everest contro la Bissolati Cremona, finalissima in cui le due squadre si sono confrontate con grande passione, tanto cuore e molta grinta, onorando anche con tanto spettacolo questa Final Four della Coppa 2018.

Partita vera, avvincente e incerta, dove a trarne grande beneficio è stato il pubblico delle grandi occasioni della Raffalda, sempre caloroso con i propri beniamini che ha costantemente sostenuto anche nei momenti più difficili della partita.

La Bissolati, pur partendo con gli sfavori del pronostico, si presenta in vasca forte e carica della sua recente promozione e gioca una grande partita, dimostrando tutto il suo valore.

Il Piacenza per contro, pur evidenziando in talune circostanze qualche difficoltà, sfodera nel finale, con alcuni dei suoi uomini di punta, alcune perle che esaltano il pubblico, gratificando i protagonisti, ma soprattutto permettendo loro di portare a casa la  sofferta ma meritata vittoria.

“Avevo detto che non era una partita facile e non mi ero sbagliato; una finale è sempre una finale e loro erano molto determinati ed hanno giocato una buona partita ” sostiene il tecnico piacentino Fresia.

“Noi siamo stati molto bravi nel finale cioè quando era necessario e nel complesso ci ha guadagnato soprattutto lo spettacolo. Faccio i complimenti alla Società per la gestione e l’organizzazione dell’evento e ringrazio il nostro accalorato pubblico.”

La partita inizia con un grande equilibrio, con le difese ben piazzate e un pericoloso tiro di Lazzari, al quale risponde Merlo con due tiri.

Il Piacenza appare più pericoloso, ma passano quasi cinque minuti prima di vedere la rete dell’ex Zanolli, che con un tiro a schizzo infila Damiani.

Passa un minuto e il Cremona, con difficoltà a finalizzare, riesce a realizzare grazie a un preciso tiro di Coggi che ipnotizza tutta la difesa piacentina. Subito dopo, in una circostanza di superiorità, gli ospiti passano in vantaggio al termine di due respinte della difesa piacentina, che non blocca però il tiro ravvicinato di Floris.

Con il vantaggio di una rete per il Cremona si va alla seconda frazione di gioco e si vede subito la grande convinzione dei lombardi e la loro voglia di fare bene, con una difesa molto grintosa.

Il 2 a 2 arriva grazie ad un preciso tiro a schizzo di Cighetti, realizzato dal perimetro in superiorità, ma l’ex Lazzari colpisce da lontano e sul finire del tempo la Bissolati passa in vantaggio.

La partita da questo momento in poi diventa tutta da giocare; gli ospiti ci credono e il Piacenza è un pochino impreciso sui passaggi al centro,

Sul risultato di 2 a 3 si va al terzo tempo.

Emozioni a non finire caratterizzeranno questa frazione di gioco, dove le due squadre recitano due parti diverse in altrettanti momenti; all’inizio è il Piacenza a dominare, grazie alle reti di Merlo, che gira al volo un prezioso assist di Martini, poi Mastrogiovanni realizza al termine di una bella e corale azione in superiorità, ed infine uno dei grandi protagonisti della serata, Merlo, guadagna e realizza il rigore del 5 a 3.

La sensazione è che gli ospiti cedano alla forza dei piacentini ma non è così, perché nel giro di poco più di due minuti la situazione si ribalta; la serata di grazia di Coggi (che colpisce da fuori), l’opportunismo dell’ex Costantino, bravo ad approfittare di un pallone respinto dalla traversa e di un Lazzari preciso al tiro, riportano in vantaggio gli ospiti di una rete.

Quarto tempo da incorniciare per l’Everest Piacenza Pallanuoto che si fa subito sotto e dopo un bellissimo tiro a giro di Cighetti in superiorità porta il risultato sul 6 a 6.

Il pubblico si surriscalda ulteriormente e dopo quasi tre lunghissimi minuti di grande tensione agonistica arriva il gran goal di Merlo, con una girata al centro.

Pubblico sempre più in visibilio e Cremona nel panico. Doppia espulsione contro gli ospiti e un assist prezioso di Cighetti mette Merlo in condizione di sprigionare tutta la sua forza e realizzare l’8 a 6.

Mancano più di due minuti al termine e visto quanto accaduto nel terzo tempo ci si può aspettare di tutto, ma una pregevolissima giocata dal centro dello “squalo “ Fanzini incanta definitivamente il pubblico e chiude la partita sul 9 a 6.

Festeggiamenti e premiazioni chiudono questa bellissima serata di sport, applauditi da un pubblico soddisfatto e consapevole di aver goduto di un grande spettacolo.

Raggiante a fine manifestazione il presidente Alessandro Cighetti: “Partita dura ma corretta. Siamo stati sempre in partita e nei momenti chiave sono usciti gli uomini di maggiore esperienza Cighetti e Merlo anime di questo gruppo giovanissimo e che ha grande futuro se saremo bravi a tenerli insieme. Ambiente bellissimo e pubblico fantastico giustamente ringraziato dalla squadra a fine partita.

Ringrazio tutti per questa ennesima soddisfazione sportiva ma come sempre da domani ci potremo nuovi e ambitissimi obiettivi. La serie B su tutti a dispetto delle autorità comunali speriamo che ci aiutino a perseguire i nostri obiettivi. Grazie ancora a tutto l’ambiente che ci è stato vicino”.

FINALE COPPA LOMBARDIA

3° /4° posto SPORTING CLUB MILANO 2- PALLANUOTO CREMA 9 – 8
1° /2° posto EVERSET PIACENZA PALLANUOTO – BISSOLATI CREMONA 9 -6

EVEREST PIACENZA PALLANUOTO – BISSOLATI CREMONA 9- 6 (1-2) (1 -1) (3-3) (4-0)

Piacenza: Bernardi, Schiavo, Mastrogiovanni 1, Lamoure, Martini, Bianchi, Merlo 4, Fanzini 1, Cighetti 2, Zanolli 1, Comassi, Anceschi, Sartori. All. F. Fresia

Bissolati Cremona: Damiani, Formis 1, Fedeli, Pini, Giusti, Leggeri, Antonioli, Costantino 1, Coggi 2, Rodondi, Lazzari 2, Gargiulo. All. Fioni

Superiorità numerica ; Piacenza 4/6 Cremona 2/4
Rigori ; Piacenza 1/1 Cremona 0/0

Arbitro – Arcidiacono

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.