Nuovo ospedale, Fd’I “Stralciare le aree della Pertite e Lusignani”

Nuovo ospedale, il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia chiede che vengano stralciate, dal novero delle localizzazioni possibili, le due aree militari della Pertite e della Lusignani.

“Sulla Pertite sussistono due problematiche  che non la rendono adatta ad ospitare un ospedale – il consigliere spiega Tommaso Foti -: la prima è legata all’inquinamento dell’area, già certificato in una relazione, e la seconda è che non è stata individuata una nuova localizzazione della pista di prova per autocarri presente al suo interno, conditio sine qua non per la concessione da parte del ministero della Difesa”.

“La Lusignani invece non è adatta perché la superficie non è sufficiente a consentire la realizzazione di un ospedale con le caratteristiche che vengono richieste. L’area è troppo piccola e preclude sviluppi futuri”.

“Sul fatto che debba essere realizzato un nuovo ospedale il consiglio comunale si è già espresso, ora vengano stralciate queste due aree e si proceda alla scelta di quella più adatta, con un’istruttoria condotta dagli uffici tecnici del Comune e non dall’Asl – conclude Foti -. Invece di ribadire questa posizione (sulla Pertite, ndr) con dei comunicati stampa, noi vogliamo farlo con un atto amministrativo”.

Un riferimento neanche troppo velato ai colleghi della Lega, che sul tema sono intervenuti con una girandola di comunicati nei giorni scorsi, dopo l’incontro dell’assessore regionale Sergio Venturi con i capigruppo di palazzo Mercanti e l’intervento del presidente della Regione Stefano Bonaccini.

Questa presa di posizione sarà contenuta in un ordine del giorno che il partito presenterà in occasione della seduta consiliare del 25 giugno.

NELLA PAGINA SUCCESSIVA IL TESTO DELL’ORDINE DEL GIORNO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.