PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il potere della foto perfetta

Le foto sono uno degli strumenti più potenti per attirare l’attenzione del prossimo, sia esso un possibile partner o un nuovo follower sui social network. Questo perchè negli ultimi anni siamo diventati molto più attenti alla comunicazione visiva, complici app di incontri o social network basati interamente sulle fotografie, che vengono infatti usate come strumento principale per veicolare storie e messaggi.

Fra questi, i siti di incontri e le app per trovare l’anima gemella sono sempre più diffusi, non solo fra i giovani: sono ben 9 milioni gli italiani vi fanno ricorso.

Esistono infatti una molteplicità di servizi dedicati a tutte le età (dai 18 anni in poi) e gli italiani spendono più denaro per questo tipo di servizi che per qualsiasi altro tipo di applicativo o sito web.

Poiché così tante persone ricorrono a queste app, diventa fondamentale avere un profilo in grado di attirare l’attenzione della persona dall’altro lato dello schermo. Il primo “contatto” avviene perciò attraverso le foto: una buona foto profilo sarà praticamente il vostro biglietto da visita.

Ovviamente anche le vostre informazioni, come hobby e passioni, sono importanti, ma solo in un secondo momento. Applicazioni e siti web come Badoo, aiutano ad organizzare incontri da Roma ai paesini sperduti, utilizzano i vostri interessi per farvi entrare in contatto con persone a voi simili. Tuttavia il mare è pieno di pesci e la foto rimane comunque il primo elemento visibile del vostro profilo, essenziale per una buona prima impressione.

Una foto profilo perfetta è fondamentale, e qui scopriremo come realizzarla.

La foto perfetta deve essere recente e di qualità

Non dovete mettere come immagine una vostra foto vecchia di anni, ma una che vi rappresenti in questo momento. Nessuno sarà interessato a scoprire qualcosa di più su di voi, se nella foto principale apparite come un giovane ventenne, ma nelle altre foto avete 40 anni!

Anche la qualità è importante, cioè il grado di definizione della foto. Usare programmi di foto ritocco per togliervi rughe, linee di espressione o altri piccoli difetti può essere utile, ma non esagerate, visto che molti filtri tendono a far sembrare la foto falsa e sgranata.

Molte persone esagerano e pubblicano foto dove non sono più loro; cercate sempre di far sembrare il vostro ritratto il più autentico possibile, anche a costo di lasciare piccoli difetti in vista.

In fin dei conti, le piccole imperfezioni sono essenziali per rendere ogni volto unico, e ciò che a noi può sembrare brutto e sgraziato, agli occhi degli altri può trasmettere sensazioni molto positive.

La foto perfetta: solo il volto o tutto il corpo?

Qui la scelta sta a voi: la foto a figura intera tende a creare una sensazione di distanza fra voi e chi vi osserva, ma permette di mettere in risalto il vostro corpo. Il primo piano, invece, comunica sensazioni molto differenti: è più intimo, lascia intendere un coinvolgimento maggiore e tende ad avvicinarvi di più a chi vi osserva.

Una scelta a metà strada può catturare il volto e il busto, in modo da avere comunque il vostro viso come elemento focale della foto, ma anche la possibilità di trasmettere un’idea di movimento usando la parte superiore del corpo. In ogni caso, la postura o lo sguardo dovranno essere molto visibili.

Tentate di guardare in camera, in modo da garantire una maggior sensazione di empatia. Secondo molti grandi fotografi, cercare di mettere al centro della foto il vostro occhio dominante vi permetterà di creare l’effetto “occhio che ti guarda”: molto utile sui social network per incontri o sulle varie app che utilizzate. Per realizzare questo effetto su una foto che avete già scattato, potete usare qualsiasi programma di foto ritocco, tagliando la foto e facendovi aiutare da delle griglie guida.

Se siete persone introverse, timide e riservate, potrete anche fare o farvi fare una foto dove non guardate direttamente in camera, in modo da lasciar trasparire questo lato del vostro carattere.

La luce, la vostra prima alleata per una foto d’effetto

Tenete conto del fenomeno della golden hour, quando scattate la vostra foto, ovvero un fenomeno solare che si manifesta due volte al giorno nelle giornate soleggiate.

La prima inizia pochi minuti prima del sorgere del sole e dura per circa un’ora, mentre la seconda corrisponde all’ora antecedente il tramonto e i dieci minuti successivi a questo.

In questi due lassi di tempo, la luce è molto morbida e calda, con un leggero effetto dorato, cosa che permette di realizzare foto drammatiche. Inoltre, le ombre sono molto morbide, per via dell’inclinazione della luce solare, oppure completamente assenti, quindi perfette per tutti coloro che vogliono realizzare ritratti armoniosi e naturalmente caldi.

I vostri lineamenti ne gioveranno, apparendo più sani e con un colorito naturalmente dorato.

Evitate di realizzare foto in casa, dove c’è poca luce, peggio ancora se con il solo utilizzo di luci artificiali e fredde. In questo caso infatti la vostra struttura ossea risulterà molto più marcata, e così appariranno anche rughe e altre imperfezioni.

Per foto perfette, evitate di porvi controluce, e preferite una posizione trasversale a questa.

La composizione è importante

Al centro della foto dovrete esserci voi, nient’altro. Cercate di evitare di mettere in luce elementi dello sfondo che possono influenzare o rubare l’attenzione alla persona che osserva, magari tenendo lo sfondo più sfuocato rispetto al vostro viso.

Non tagliate lo spazio sopra la vostra testa, mantenete una certa armonia su tutti i lati della foto, con un margine sufficiente fra i contorni del vostro viso e la cornice del ritratto.

Se avete scelto un primo piano, cosa consigliata, al centro della foto dovrà esserci il vostro sguardo, ma se invece optate per un mezzo busto, puntate sul sorriso, che non deve sembrare eccessivo o “tirato”.

In questo caso, non state in una posa troppo statica, ma cercate di trasmettere vitalità, magari con una leggera torsione del busto in direzione della macchina fotografica. Così facendo, la foto risulterà più intrigante e riuscirà meglio ad attirare l’attenzione di possibili nuovi amori o amicizie.

Chiedete aiuto ai vostri amici

Fatevi aiutare dai vostri amici, non solo per scattare la foto perfetta, ma anche per selezionarla fra tutti gli scatti fatti. L’opinione altrui è sempre un buon metro di giudizio, soprattutto quando si deve valutare un’immagine di sé stessi. Inoltre, guardate le foto profilo che più attirano la vostra attenzione e domandatevi perché; cercate di scoprire nelle foto degli altri cosa risulta armonioso, interessante e bello. Spesso sono i piccoli dettagli che fanno la differenza, come un viso messo perfettamente al centro dell’obiettivo, oppure l’esatto contrario. Tentate anche di scoprire quali espressioni del viso o del corpo vi trasmettono di più e cercate di replicarle su voi stessi.

Il selfie, un’arma a doppio taglio

Farsi una foto da soli, con lo smartphone, può essere molto più facile, visto che ci permette di avere il controllo di tutto il processo e di non coinvolgere altre persone. Allo stesso tempo, può rappresentare un serio rischio, visto che molte persone non hanno idea di come farsi una foto di buona qualità da soli.

Un selfie risulterà efficace per la foto principale solo se avete un cellulare con una buona fotocamera: cercate di mantenere pulita la lente, così da evitare aloni. Evitate foto scattate in bagno, o in altri posti non appropriati, e cercate di sembrare comunque il più naturali possibile.

Seguite i consigli sulla luce e sulla composizione già dati, e in più evitate labbra contratte, come se stessero inviando un bacio. Il focus deve sempre e comunque essere sugli occhi, magari con il cellulare posto un po’ più in alto rispetto al viso, così da snellirlo.

Inoltre, evitate di scattarvi la foto principale, selfie o meno, con gli occhiali da sole, visto che risulterà molto fredda ed impersonale e diminuirà la vostra capacità di trasmettere empatia a chi la osserva.

Le altre foto

Una volta scattata la foto perfetta per il vostro profilo, potrete caricarne di altre, stando attenti al messaggio che volete trasmettere. Cercate di postarne una con i vostri amici, con voi al centro dell’inquadratura, in modo da dare l’idea di una persona socievole e capace di stringere buoni legami con gli altri.

Spesso le foto sono il punto di partenza di una conversazione, per questo una foto di voi in un posto che amate, o in un luogo esotico, può essere usata per rompere il ghiaccio usando la scusa di volerne sapere di più.

Dovete tentare di far trasparire i lati di voi che volete mettere in luce, quindi usate foto che vi ritraggono in situazioni diverse. Tentate di raccontare la vostra storia, ciò che amate fare e che vi piacerebbe condividere, che sia una serata in un locale o un viaggio dall’altra parte del mondo. Ovviamente non dimenticatevi di includere nel vostro profilo informazioni intriganti e veritiere, visto che una foto d’effetto non basta!

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.