Perdono l’orientamento mentre si dirigono al lago Nero. Due famiglie salvate

Perdono l’orientamento mentre si dirigono al lago Nero, famiglia salvata. Le ricerche sono scattate nel tardo pomeriggio di domenica 3 giugno.

La nota del Soccorso Alpino – Nel tardo pomeriggio di Domenica 3 giugno, i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dell’Emilia Romagna e della Liguria sono stati impegnati per una ricerca di due famiglie n difficoltà dopo aver perso l’orientamento nei pressi del Bivacco Sacchi, nel Comune di Ferriere, sul versante piacentino del Monte Bue.

Le famiglie, residenti a Genova (due coppie di coniugi e i due figli di una coppia)  erano partite nel pomeriggio da Santo Stefano d’Aveto (Ge) usufruendo degli impianti di risalita fino alla sommità del Bue, dirigendosi verso il versante parmense e quindi al vicino confine piacentino con l’intenzione di raggiungere il Lago Nero.

I sei purtroppo hanno perso l’orientamento, decidendo saggiamente di contattare i soccorsi, che subito sono stati mobilitati. Contemporaneamente si sono messi sulle tracce dei quattro i tecnici del Soccorso Alpino della Val d’Aveto (Ge) e dalla Valnure (Pc) ,mentre altre squadre venivano messe in preallerta anche nella confinante provincia di Parma.

Fortunatamente in poco tempo i tecnici liguri hanno rintracciato il gruppo, incolume, nei pressi del Bivacco Sacchi, sul versante piacentino del gruppo montuoso, e sono stati riaccompagnarli dai tecnici CNSAS a S. Stefano d’Aveto. Le altre squadre sono state fatte rientrare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.