PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il teatro arriva in quartieri e frazioni: cinque spettacoli tra giugno e luglio

Più informazioni su

Un cartellone di spettacoli di strada, giocoleria, clownerie, bolle di sapone, circo e tanto altro che si svolgerà tra giugno e luglio nei quartieri e nelle frazioni di Piacenza. E’ la rassegna “Itinerari di Teatro”, promossa e organizzato da Comune di Piacenza, Fondazione Teatri di Piacenza e Teatro Gioco Vita. Erano presenti il sindaco Patrizia Barbieri, i direttori della Fondazione Teatri e di Teatro Gioco Vita, Vittoria Avanzi e Diego Mai e il consigliere comunale Paolo Ultori.

“Con questa rassegna – ha spiegato il sindaco Patrizia Barbieri presentando l’iniziativa insieme ai direttori della Fondazione Teatri e di Teatro Gioco Vita, Vittoria Avanzi e Diego Maj, e al consigliere comunale Paolo Ultori – l’Amministrazione comunale vuole aprire un nuovo percorso estivo, caratterizzato dall’idea di un teatro che abbraccia tutta la città, uscendo dai luoghi fisici deputati allo spettacolo dal vivo per incontrare il suo pubblico là dove vive nel quotidiano. Un pubblico fatto di famiglie, di bambini, di anziani, di spettatori piccoli e grandi, che in questa estate 2018 resteranno in città e potranno ritrovarsi nei quartieri e nelle frazioni di Piacenza grazie a quell’esperienza unica che è il teatro”.

Il cartellone che si articola dal 19 giugno al 5 luglio, prevede cinque appuntamenti serali gratuiti all’aperto, con inizio delle rappresentazioni ore 21. Gli “Itinerari di Teatro” 2018 faranno tappa alla Besurica (martedì 19 giugno), a Vallera (giovedì 21 giugno), Borgotrebbia (26 giugno), Roncaglia (28 giugno) e Pittolo (5 luglio).

SCARICA IL PIEGHEVOLE

“Si tratta dell’inizio di un percorso – ha proseguito il sindaco che nelle prossime estati proseguirà e si amplierà, per portare lo spettacolo dal vivo in un originale viaggio teatrale destinato a coinvolgere anche altri quartieri e frazioni”.

Gli “Itinerari di Teatro” prenderanno il via martedì 19 giugno nel cortile della Parrocchia di San Vittore alla Besurica (via Grazioli 1) con Michele Cafaggi, il mago delle bolle di sapone, che presenterà “Fish & Bubbles”, uno spettacolo di clownerie, giochi con l’acqua e bolle di sapone giganti. Seconda tappa a Vallera nell’anfiteatro di via Antonini Zambelli giovedì 21 giugno con Nando & Maila in scena con “Sconcerto d’amore” – le acrobazie musicali di una coppia in dis-accordo.

Uno spettacolo che utilizza tecniche di circo (giocoleria, trapezio, tessuti aerei) e musica dal vivo, scritto e interpretato da Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani, collaborazione artistica di Marta Dalla Via, scenografie di Ferdinando D’Andria e messa in scena di Luca Domenicali. Un concerto-spettacolo innovativo, comico, con acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore, che porta in scena una storia d’amore travagliata.

Gli “Itinerari di Teatro” proseguiranno a Borgotrebbia con uno spettacolo di teatro di strada, giocoleria, equilibrismo e fuoco martedì 26 giugno nel parco Nilde Lotti (in via Trebbia). In scena “I giullari ciarlatani” di Francesco Checco Tonti. Un canovaccio esilarante in cui, grazie all’improvvisazione, il pubblico viene coinvolto nei numeri di giocoleria, equilibrismo, fachirismo e fuoco. In scena i giullari Cecco, il capo, e Fabiullo, l’assistente.

Quarto appuntamento a Roncaglia giovedì 28 giugno, nel campo sportivo della Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo (strada della Chiesa) con i burattini tradizionali. In cartellone “…E vissero felici e contenti” con I Burattini di Cortesi, recitazione e animazione di Daniele e Angelo Cortesi: uno spettacolo di burattini di tradizione popolare selezionato dalla Regione Lombardia tra le migliori proposte di teatro per i ragazzi.

“Itinerari di Teatro” si concluderà giovedì 5 luglio a Pittolo nel cortile della Parrocchia di Sant’Antonino Martire (via Galilei 40) all’insegna del circo e del teatro di strada. Appuntamento con Il Teatro Viaggiante in scena con “La Famiglia Mirabella”, con Elisabetta Cavana, Edoardo Mirabella e famiglia. Energia, giocoleria, mimo, equilibrismi, danza, teatro, musica: ecco le componenti di questo evento.

Ha concluso Patrizia Barbieri: “Il programma è stato reso possibile da molteplici sinergie tra Comune di Piacenza, Fondazione Teatri e Teatro Gioco Vita con parroci e volontari delle Parrocchie di San Vittore (Besurica), San Bartolomeo Apostolo (Roncaglia), Sant’Antonino Martire (Pittolo) e comitati, associazioni e gruppi di cittadini di Vallera, Borgotrebbia e Roncaglia. Un grazie al consigliere Ultori che si è impegnato direttamente per la sistemazione di alcune location degli spettacoli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.