PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ultima vittoria sofferta per Everest che chiude quarta

L’Everest Piacenza Pallanuoto si congeda dal suo consolidato a caloroso pubblico con una sofferta, ma meritata, vittoria conquistata proprio nell’ultimo tempo. Quarto posto assicurato per il giovanissimo settebello piacentino che con una giornata di anticipo saluta il suo pubblico con questo eccellente, e ad inizio stagione insperato, ma meritatissimo piazzamento.

Come prevedibile la partita non è stata affatto da “fine stagione”, anche se la qualità di gioco di entrambe le formazioni non è stata tra le più brillanti. E così, soprattutto nell’ultima decisiva frazione di gioco, si è visto molto agonismo con il Piacenza da una parte che voleva questi tre decisivi punti e l’Arese dall’altra che non voleva mollare mai. A guadagnarne è stato lo spettacolo e soprattutto il pubblico, divertitosi ma ancora una volta con alto battito cardiaco.

La partita è stata nel complesso un crescendo di tensione ed era iniziata nella prima frazione di gioco con un ritmo abbastanza blando; dopo quasi due minuti di gioco Bettineschi al termine di una controfuga colpisce Bernardi portando in vantaggio gli ospiti. Il Piacenza risponde con Zanolli nello stesso modo, ed il piacentino trovatosi solo davanti al portiere avversario porta in pari il risultato.

A metà tempo i lombardi vengono traditi da un controfallo e Fanzini realizza con facilità. E’ il momento di Bernardi, che in inferiorità numerica salva per due volte la sua porta, e con una rete di vantaggio per i padroni di casa si va alla seconda frazione di gioco.

All’inizio del secondo tempo Mastrogiovanni non sfrutta al meglio una facile occasione e, poco dopo, Ruberti trova una azzeccata “colomba” che porta i suoi in pari. I lombardi ci credono e pressano molto sulle azioni offensive dei piacentini, ma per contro faticano tanto a concludere le loro azioni d’attacco nei trenta secondi disponibili.

Tre azioni offensive dell’Arese, ottenute grazie a due angoli consecutivi, mettono però in luce i limiti dell’attacco degli ospiti ed a fine tempo Bianchi piazza sopra la testa di Sciarra un tiro imparabile in superiorità, portando così nuovamente in vantaggio il Piacenza.

Nella terza frazione la partita deve ancora portarsi ai massimi livelli ed il Piacenza sembra voler pigiare sull’acceleratore; Bianchi trasforma il rigore conquistato da Merlo al termine di una controfuga, ed i lombardi sembrano accusare il colpo, ma non è così e Bettineschi in superiorità riporta a meno uno i suoi. Reazione piacentina e Schiavo firma il 5 a 3 al termine di una bella controfuga.

Come spesso accade, il Piacenza appena trova un allungo poi si siede e arriva il ritorno degli avversari che hanno motivazioni da vendere: prima il mancino Zanardi in superiorità e poi Arnaudi in controfuga portano in pari il risultato alla fine del terzo tempo.

Quarto tempo con in brividi, ma soprattutto con un Piacenza che si sveglia definitivamente e scarica tutta la sua forza nonostante gli ospiti alzino i toni agonistici e fatichino a demordere. Merlo realizza in superiorità numerica con una giocata veloce, poi un tiro libero di Bianchi porta a sette le reti dei piacentini. Merlo segna ancora in superiorità, ma gli indomiti avversari non ci stanno e segnano con Zanardi in superiorità. Mancano meno di due minuti alla fine della partita e grazie ad un’altra rete di Merlo che riceve un assist d’oro di Cighetti i piacentini si riportano a più tre.

Nuova reazione degli ospiti che però non hanno il tempo per recuperare lo svantaggio: la rete di Zanardi, ad un minuto e mezzo dalla fine, non servirà a riaprire questa avvincente ed equilibrata partita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.