PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Auto d’epoca, week end di passione con “Piacenza in Movimento” e “Trofeo Renati”

Nel mese di luglio, il Club Veicoli Storici Piacenza concentra le proprie attività ed organizza due manifestazioni nello stesso fine settimana.

Si inizia il 27 con “Piacenza in Movimento”, riservata ad autovetture anteguerra che faranno raggruppamento a Piacenza ed in tre giorni tappe a Cadeo, Veleia Romana ed infine a Bobbio. Per la serata di sabato sfilata presso le strade della cittadina premiata quale terzo borgo più bello d’Italia.

La domenica prima di tornare a casa, una tappa a Grazzano Visconti con esposizione dei mezzi storici in piazza. Trenta auto di particolare interesse che, nelle scorse due edizioni, sono state avvicinate dal pubblico piacentino perché mai viste girare sulle nostre strade se non in un passato remoto.

La domenica mattina, invece, da Bobbio partirà la XX edizione del “Trofeo Antonio Renati – Bobbio Passo Penice”. Il giro delle vetture più giovani almeno trentennali, tra le vallate piacentine partendo proprio dalla Val Trebbia, è un percorso di più di cento chilometri.

Durante il percorso saranno svolte dai drivers 40 prove cronometrate con precisione al centesimo di secondo. I comuni interessati dal passaggio delle vetture sono quelli di Coli, Farini, Ferriere e Corte Brugnatella. La partenza alle ore 10 e l’arrivo alle ore 14 saranno in Bobbio nella Piazza San Francesco. La domenica bobbiese del Club Veicoli Storici Piacenza terminerà alle 16 con le premiazioni dei concorrenti.

Durante le due manifestazioni, quest’anno sarà presente anche il Presidente dell’Automotoclub Storico Italiano, Dott. Maurizio Speziali; per la manifestazione organizzata lo scorso anno, la XIX edizione del trofeo, il Club Veicoli Storici Piacenza proprio dalle mani del Presidente ASI aveva ottenuto l’ambito riconoscimento, il premio “La Manovella d’Oro”. Quest’anno – l’auspicio degli organizzatori – il desiderio è di doppiare l’anno scorso, essere premiati anche per la manifestazione “Piacenza in Movimento”.

“Tutto questo – spiegano – affinché i soci del CVSP siano gratificati dell’impegno e del lavoro svolto e per permettere ai più giovani di conoscere come nel tempo sia modificata l’idea di mezzo di trasporto, sia per il movimento delle genti che delle merci tra i paesi e le città, vicine e lontane. Non da ultimo quest’anno il Club Veicoli Storici Piacenza compie dieci anni di sodalizio con l’ASI”.

“L’attenzione ai particolari ed ai bisogni dei soci ha portato in questi primi dieci anni a grandi risultati, manifestazioni importanti e seguite, sempre più numerose le certificazioni di auto e moto di pregio, il tutto in un ambiente socievole e collaborativo perché il singolo vale e nessuno deve rimanere indietro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.