PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gas Sales ha il suo palleggiatore, “ritorna” a Piacenza Matteo Paris

Prosegue il lavoro di costruzione della nuova squadra Gas Sales Piacenza volley che militerà nel Campionato A2 Volley 2018-19. Dopo l’arrivo di Alessandro “Fox” Fei la società piacentina accoglie Matteo Paris nel ruolo di palleggiatore.

Queste le parole del direttore generale Hristo Zlatanov “Sono molto contento di aver riportato Matteo a Piacenza, è un giocatore che saprà dare tanto alla nostra squadra. Ha maturato grande esperienza negli ultimi anni tra campionati esteri e Superlega. Quando ci siamo sentiti gli ho spiegato il nostro nuovo progetto e ha accettato con grande entusiasmo. Matteo avrà un ruolo fondamentale per noi, non solo dal punto di vista tecnico. Grinta e determinazione lo hanno sempre contraddistinto.”

Matteo Paris venne ingaggiato dalla società Biancorosso Volley in A1 all’inizio del 2015, ma potè disputare nessuna partita con il club piacentino per un problema di tesseramento.

I prossimi giorni (dal 17 al 19 luglio) i vertici della You Energy Volley saranno impegnati nel volley mercato organizzato dalla Lega Volley presso Fico a Bologna.

Intervista a Matteo Paris 

Chi è Matteo Paris?

Sono uno che a 35 anni non ha ancora smesso di sognare .. Sempre pronto a nuove sfide .. Uno che non molla mai .. Che più è difficile più ci prova . Un guerriero . Ho fatto tanti sacrifici, tanti viaggi, conosciuto tantissimi posti e tantissime persone. Ho avuto tante delusioni ma anche tantissime soddisfazioni .. Ma questo è il bello dello sport . Mi piace tantissimo lavorare in palestra cercare di migliorare sempre. Sono legatissimo alla mia famiglia ai miei fratelli. Sono diventato papà da 7 mesi e spero di poter essere un buon padre di famiglia.

Quando e perchè hai iniziato a giocare a pallavolo?

Ho iniziato a giocare a pallavolo per caso…a 15 anni. Giocavo a calcio, poi in estate rincontrai degli amici di infanzia che giocavano a pallavolo. Mi portarono con loro e da lì non ho più smesso! Ho cominciato con la squadra del paese, la Volley Anguillara, dove sono stato fino ai 22 anni militando in serie C . Devo molto al mio primo allenatore Saverio Fagiani che mi ha insegnato i fondamentali e ha forgiato il mio carattere.

Quali sono stati i traguardi più importanti della tua carriera da giocatore?

Di traguardi raggiunti ce ne sono stati tantissimi! Diciamo che, per un ragazzo partito dalla categoria più bassa, arrivare a fare il palleggiatore titolare in superlega, avere una responsabilità del genere e giocare ogni domenica contro i migliori al mondo e’ stato un traguardo che mi riempie di orgoglio! Poi c’è la finale di champions league a Roma con Perugia, un altro pensiero che ancora mi emoziona! Poi in Grecia con la sconfitta in finale scudetto, la vittoria lo scorso anno contro Macerata…Ce ne sono tanti, ma tanti, sono sicuro, dovranno ancora arrivare .

Qual è secondo te il valore più importante di questo sport?

E’ la voglia di sacrificarsi, di mettersi a disposizione dei compagni, di guardare tutti nella stessa direzione. Di essere uniti sempre, sia chi gioca titolare che chi gioca meno, ma che ha un ruolo importantissimo durante la settimana: secondo me è fondamentale per arrivare a dei buoni risultati.

Gas Sales Piacenza: perchè hai deciso di far parte di questa squadra?

E’ stata un’estate un po’ particolare, ho rifiutato molte offerte tra Superlega e A2 ed altri campionati in Europa. Avevo l’esigenza di tornare in Grecia per questioni famigliari, la mia ragazza è greca e abbiamo una bimba di 7 mesi. Poi è arrivata la chiamata di Zlaty che mi ha spiegato il progetto della nuova società e dell’entusiasmo della gente. Ho accettato subito: non si può dire di no ad una piazza storica come Piacenza con un progetto così serio. Sono molto orgoglioso di avere questa opportunità di rimettermi in gioco in Italia: questo è un altro traguardo raggiunto. Poi essere in diagonale con Fei, un’icona del volley mondiale, sarà stupendo.

Quali obiettivi vuoi raggiungere nel prossimo campionato?

L’obbiettivo lo stabilirà il campo, domenica dopo domenica. Essendo una società nuova si ripartirà da zero, ma abbiamo tifosi meravigliosi e un palazzetto ricco di storia: starà a noi lavorare duro per toglierci qualche importante soddisfazione.

(nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.