PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Inflessibili contro i comportamenti pericolosi alla guida” Pattuglie in borghese sulla 45 foto

“La sicurezza stradale è una priorità, saremo inflessibili sui comportamenti pericolosi che mettono a rischio la vita delle persone”.

E’ il Prefetto di Piacenza Maurizio Falco a fare il punto al termine della riunione di giovedì pomeriggio in prefettura dedicata agli incidenti stradali. Un vertice, al quale hanno preso parte tutte le forze dell’ordine del territorio insieme ad Anas e alle società autostradali, nel quale si è affrontato il problema sotto molteplici punti di vista, dai comportamenti delle persone alla guida, ai controlli, alle infrastrutture.

“Sappiamo che il problema è serio – sottolinea il Prefetto – e che dobbiamo fare il massimo per ridurre l’incidentalità sulle strade piacentine. Bisogna recuperare il senso della nostra sicurezza quando andiamo sulla strada, per questo ci sarà severità assoluta nei confronti di quei comportamenti oggettivamente pericolosi, dall’uso di telefonini o altri strumenti alla guida che causano distrazioni, all’assunzione di alcol o droghe, alla velocità eccessiva”.

“Spesso – sottolinea Falco – anche i cosiddetti utenti deboli non sono utenti incolpevoli, penso a motociclisti, ciclisti o pedoni distratti. Non possiamo permetterci certe distrazioni alla guida: saremo inflessibili contro le condotte a rischio, non in maniera formale per fare numeri e statistiche, ma in modo sostanziale”.

I PUNTI NERI – Nel corso della riunione si è anche parlato dei cosiddetti “black point”, i punti pericolosi sulle arterie viarie piacentine ad alto rischio incidenti, localizzati in particolare – è emerso – lungo la Statale 45, la via Emilia e la Padana Inferiore, oltre all’autostrada A21.

Su questo aspetto si innesta poi il tema manutenzione della rete stradale: “Per tanto tempo, anche per motivazioni economiche, è stata lasciata da parte – ha detto ancora il Prefetto – e oggi si fanno sempre più forti i problemi che nascono proprio dalla carenza di infrastrutture, anche considerando il volume di traffico in aumento”.

PATTUGLIE IN BORGHESE SULLA 45 – Saranno intensificati i controlli sulle strade, anche con il supporto di strumenti tecnologici. Basti pensare alle telecamere che permettono la lettura delle targhe dei veicoli indicando in tempo reale eventuali irregolarità: “Sul territorio dell’Unione Valnure Valchero – ha rimarcato il comandante della polizia municipale Paolo Giovannini – in nove mesi abbiamo scoperto 150 vetture prive di assicurazione e 450 che non avevano effettuato la revisione”.

Sulla Statale 45, teatro purtroppo di numerosi incidenti che spesso coinvolgono motociclisti, agiranno pattuglie di carabinieri in borghese: “Serviranno da “staffetta” – spiega il comandante provinciale dell’Arma colonnello Corrado Scattaretico – per sanzionare in modo drastico comportamenti pericolosi che mettono a rischio la salute delle persone”.

Anche la polizia, come anticipato dal questore Pietro Ostuni intensificherà i controlli: “Aumenteranno i servizi sia della questura che della polizia stradale, e saremo particolarmente attenti verso i comportamenti pericolosi alla guida e le violazioni gravi: vogliamo garantire la sicurezza degli utenti della strada”. Utenti ai quali viene rivolto in primo luogo un appello: “Dovete essere voi stessi ad aiutarvi, mettendo in atto comportamenti prudenti”.

“Tutti i dati raccolti durante l’attività estiva – ha concluso il Prefetto – verranno analizzati e a settembre saranno oggetto di una riflessione anche in prospettiva della stagione invernale, in particolare alla luce delle criticità sul territorio provinciale che si sono verificate lo scorso inverno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.