PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mazza in auto, cocaina e decine squilli al cellulare da “acquirenti”, arrestati

Più informazioni su

Una mazza nascosta sotto il sedile dell’auto, cocaina e cellulari tempestati di squilli e messaggi di probabili acquirenti; questi gli elementi che hanno portato all’arresto di due 25enni albanesi, fermati nel tardo pomeriggio del 6 luglio dalla polizia.

La volante verso le 19 ha affiancato una vettura lungo via Genova, con a bordo due soggetti, dei quali uno è parso avvisare il conducente della presenza degli agenti, mostrandosi agitato.

Tanto è bastato agli operatori per insospettirsi e decidere di controllare l’auto, fermata all’altezza di via XXIV Maggio. Entrambi i giovani, di origine albanese, sono stati perquisiti e il passeggero è stato trovato con sei involucri contenenti della cocaina; nulla invece è emerso dall’ispezione al conducente, che però sotto il sedile aveva nascosto una mazza ferrata.

Le forze dell’ordine hanno voluto approfondire ulteriormente gli accertamenti, spostandosi nelle abitazioni cittadine dei ragazzi. Qui, nell’appartamento del guidatore, hanno rinvenuto altre sei dosi già confezionate di coca, nascoste in una scatola per caramelle nel comodino della camera da letto, dove hanno anche sequestrato 4 dosi di marijuana e 150 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

A consolidare le ipotesi degli investigatori anche le decine e decine, tra chiamate e messaggi in chat, che hanno continuato a tempestare i cellulari dei due stranieri durante il controllo, con richieste di fissare incontri, ritenuti sospetti.

Secondo la polizia i continui contatti potevano provenire da cittadini interessati a fissare un appuntamento per l’acquisto della droga.

Entrambi i 25enni sono finiti in manette per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e il proprietario del veicolo deve anche rispondere di una denuncia per porto di oggetti atti all’offesa.

Il Questore ha sottolineato come questi importanti risultati siano frutto dell’intensificazione dei servizi della polizia in occasione dei Venerdì piacentini e delle serate della movida, volti proprio a prevenire e contrastare il fenomeno del consumo e della vendita di droga.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.