PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Omicidio via IV Novembre, condanna a 14 anni e 2 mesi per Mazzarelli

Delitto di via IV Novembre a Piacenza, 14 anni e due mesi per Gianluca Mazzarelli. E’ la sentenza di condanna emessa dal giudice Stefania Di Rienzo nei confronti del 26enne, accusato dell’omicidio volontario del 31enne albanese Ervin Tola, accoltellato a morte la sera del 29 dicembre 2017, all’esterno di un bar all’angolo tra via IV Novembre e via Gadolini.

Gli avvocati Antonino Rossi e Fabio Leggi

Una sentenza che accoglie la richiesta – avanzata nell’udienza a porte chiuse del processo di primo grado in tribunale a Piacenza – dal pubblico ministero Emilio Pisante, già comprensiva della riduzione prevista dal rito abbreviato (che consente lo sconto di un terzo della pena).

Disposta inoltre una provvisionale di 30mila euro ciascuno per i genitori e i due fratelli della vittima, che si sono costituiti parte civile con l’avvocato Fabio Leggi – la cui richiesta era stata di 500mila euro a testa – e di 45mila euro per la compagna (in attesa di un bambino), assistita dal legale Fabiana Pieroni del foro di Lucca che aveva invece chiesto un risarcimento di 700mila euro.

I famigliari di Tola non hanno nascosto la propria delusione per una pena ritenuta troppo lieve: “Non siamo soddisfatti, – le loro parole – lui vive ancora mentre Ervin non tornerà più e il suo bambino non conoscerà mai il padre”.

“Non sono state concesse le attenuanti generiche – commenta Antonino Rossi, legale difensore di Mazzarelli che aveva chiesto per il suo assistito l‘assoluzione dall’accusa di porto abusivo di arma (il coltello con cui fu colpito Tola non è mai stato ritrovato, ndr) e la riqualificazione dell’accusa in eccesso colposo di legittima difesa o in subordine, omicidio preterintenzionale -, ora leggeremo le motivazioni della sentenza ma posso già preannunciare che presenteremo appello”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.