PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Perché a Piacenza non è possibile ricevere la terapia per gli anticoagulanti tramite FSE?”

“Perché a Piacenza non è ancora possibile ricevere la terapia per gli anticoagulanti tramite FSE?” È questo uno dei quesiti posti dal consigliere Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d’Italia alla Giunta Bonaccini, proprio in merito al Fascicolo sanitario elettronico (FSE), lo strumento online “che raccoglie, in forma protetta e sicura i documenti e le informazioni sanitarie di chi lo attiva”.

“Tra le prestazioni gestibili dal FSE – fa sapere Tagliaferri – c’è appunto anche la consegna della terapia per gli anticoagulanti che solo a Piacenza interessa circa 180 utenti al giorno per 5 giorni la settimana. In città e provincia tuttavia non è ancora possibile ricevere questa terapia via FSE, e nemmeno via mail, dato che la consegna dei reperti a mezzo posta elettronica è stata sospesa dall’ASL piacentina per motivi di privacy.”

Tagliaferri sottolinea che “la sola consegna prevista è quella manuale, al paziente che effettua il prelievo in mattinata, o via fax.” “Non esattamente il massimo della comodità – continua il consigliere FDI -, essendo il fax uno strumento poco in uso, soprattutto per i privati. Le terapie vengono quindi spesso inviate a farmacie, tabaccherie, centri stampa, centri prelievi periferici, uffici pubblici e privati indicati per comodità dagli utenti come proprio recapito, in quanto la terapia prescritta nella mattina deve essere somministrata già dalle ore 17 del giorno stesso.”

“Dalla sospensione della consegna referti tramite mail – conclude Tagliaferri – è stata fatta una campagna massiccia per promuovere l’apertura del FSE con la promessa della consegna tramite detto strumento, tutt’oggi però questo servizio è inattivo. Ho chiesto quindi alla Giunta quali Aziende sanitarie in Regione Emilia-Romagna abbiano già attivato il servizio FSE, perché a Piacenza non è ancora stato attivato e entro quando l’AUSL di Piacenza intenda attivarlo.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.