PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Il Po ricorda”, dagli scavi archeologici la storia di Placentia, colonia romana

Nuovo appuntamento per il Festival “Il Po ricorda”: venerdì 13 luglio alle 17 e 30, gli spazi museali del Centro visite del Parco fluviale del Trebbia ospiteranno la conferenza di Elisa Ponzi, dell’associazione Arti e Pensieri, dedicata al sito pluristratificato di Santa Margherita come vera e propria “macchina del tempo”.

Prosegue quindi il viaggio alla scoperta della città romana, mettendo in luce le scoperte emerse dagli scavi archeologici condotti tra la fine degli anni ’70 e i primi anni ’80 dove oggi ha sede l’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Elisa Ponzi ha dedicato alla storia di quest’area la propria tesi di laurea: la conferenza sarà occasione per approfondire la vitalità della colonia romana di Placentia anche sotto il profilo della produzione artigianale, analizzando i ritrovamenti di ceramiche e fornaci da cui si evidenzia un fiorente mercato di vasi per la tavola, la cucina e la conservazione delle derrate alimentari.

Per i bambini, contestualmente, sarà possibile cimentarsi in un laboratorio archeologico tra scavi, individuazione di reperti e documentazione, come in un vero cantiere. Come sempre, operatori didattici specializzati guideranno le attività rivolte ai più piccoli.

Il prossimo appuntamento in calendario è il concerto del 27 luglio, in collaborazione con Orzorock Music, preceduto da una mostra fotografica presso il Centro visite del Parco Fluviale del Trebbia e accompagnato da visite guidate, laboratori artistici, navigazioni e altre sorprese. Per la partecipazione agli aperitivi sarà gradita una piccola offerta a sostegno delle attività dell’Associazione Arti e Pensieri.

“Il Po ricorda” si svolge in collaborazione con l’Amministrazione comunale, l’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia occidentale, con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano e il patrocinio del Via Francigena Collective Project 2018.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.