PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ritardi reddito di solidarietà, botta e risposta Sgorbati-Gualmini “Problema risolto”

Bologna – “Leggo con sconcerto le dichiarazioni dell’assessore comunale di Piacenza Federica Sgorbati che, invece di chiedere con insistenza dove sia finito il reddito di inclusione promesso in tempi pressochè immediati da questo Governo, attacca l’unica Regione ad aver investito oltre 100 milioni di euro, su un triennio, per una misura di contrasto alla povertà”.

Repentina la risposta della vicepresidente della Regione Emilia-Romagna e assessore al Welfare, Elisabetta Gualmini, alle critiche mosse dall’assessore alle Politiche sociali del Comune di Piacenza in merito allo slittamento dell’accredito relativo al mese di agosto del contributo che spetta a chi usufruisce del Reddito di solidarietà.

“Misura che non esisterebbe – sottolinea Gualmini – se la scelta fosse stata posta in capo a Forza Italia, il suo partito, che in Assemblea legislativa a suo tempo contrastò fortemente il provvedimento, votando contro la legge regionale”.

“Detto questo, l’assessore Sgorbati dovrebbe sapere che non spetta alla Regione gestire le ricariche bimestrali della carta prepagata con cui si eroga il Res, bensì all’INPS, presso il quale mi sono attivata subito, non appena informata sui possibili ritardi nell’erogazione degli accrediti di agosto. L’Inps, da parte sua, ci ha tempestivamente assicurato che il problema dovrebbe già essere stato risolto”.

“Se proprio l’assessore Sgorbati vuole contribuire – aggiunge la vicepresidente – la invito ad informarsi lei stessa presso Inps, ma non metta in dubbio l’efficacia e l’importanza di uno strumento che, ripetiamo, se non fosse stato per questa Giunta, oggi non esisterebbe”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.