PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Veleia la “cavalcata” di Accorsi tra i versi dell’Ariosto fotogallery

“Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese io canto, che furo al tempo che passaro i Mori d’Africa il mare, e in Francia nocquer tanto…”

Con un attacco così non poteva che farsi trascinare la platea di Veleia dalla “cavalcata” di Stefano Accorsi lungo i versi dell’impareggiabile Orlando Furioso di Ludovico Ariosto.

Oltre un’ora e mezza di monologo per una prova di attore – anche fisica – di grande livello, offerta nella magica serata d’esordio dell’edizione 2018 del Festival del Teatro Antico di Veleia.

Accorsi interpreta i cavalieri del fantastico e ricchissimo mondo ariostesco tavolta con leggerezza, talvolta con drammaticità, toccando i molteplici registri del capolavoro della nostra letteratura con grande padronanza scenica.

Tra la passione di Ruggiero e Bradamante, la follia di Orlando per Angelica e il viaggio di Astolfo nel mondo rovesciato della luna, Accorsi ha dato vita ad un assolo, in una versione speciale per Veleia, che ha conquistato il pubblico da tutto esaurito confluito nella cornice unica del foro romano.

Stefano Accorsi a Veleia

Nella messa in scena diretta da Marco Baliani, Accorsi ha attraversato “con passo volatile e leggero” gli episodi del poema, “cucendoli” insieme con endecasillabi appositamente composti.

Lo spettacolo si intitola “Giocando con Orlando, Assolo. Tracce, memorie, letture dall’ Orlando furioso di Ludovico Ariosto secondo Marco Baliani”.

Al termine dello spettacolo Accorsi si è concesso ai tanti fans, soprattutto di sesso femminile, che hanno scattato un selfie con lui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.