PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bobbio Fest, premiazione e chiusura con la versione restaurata di “Ultimo Tango a Parigi”

Bobbio Film Festival, l’edizione 2018 della manifestazione diretta da Marco Bellocchio si chiude questa sera, sabato 18 agosto, con la cerimonia di premiazione e la proiezione di un altro capolavoro di Bernardo Bertolucci, Ultimo Tango a Parigi (1972), recentemente restaurato dalla Cineteca Nazionale.

Una scelta in continuità con la programmazione della rassegna, che ha offerto al pubblico sia la possibilità di apprezzare talenti emergenti del cinema italiano sia di riscoprire vere e proprie pietre miliari della “settima arte”, come Novecento e ora Ultimo Tango a Parigi, entrambi di Bernardo Bertolucci.

L’appuntamento è quindi al Chiostro di San Colombano, nel borgo dell’Alta Valtrebbia (Piacenza), alle 20 e 30 per la cerimonia di premiazione, a seguire la proiezione de Ultimo tango.

IL FILM – Il restauro digitale di Ultimo tango a Parigi, in 4K, è stato curato da Vittorio Storaro (già autore della fotografia del film) e, per quanto riguarda la parte sonora, da Federico Savina.

Il film, considerato oggi un classico della storia del cinema, suscitò scandalo alla sua uscita; la censura avviò un procedimento penale contro la pellicola che sfociò nella condanna al rogo del film, decretata il 29 gennaio 1976, per poi essere riabilitata nel 1987.

LA TRAMAPer strada a Parigi Paul (Marlon Brando), un maturo americano, incrocia la giovane Jeanne (Maria Schneider), la quale lo supera per entrare in un palazzo dove conta di vedere un appartamento per affittarlo.

Paul è già dentro, interessato anche lui ad affittarlo. Girano per le stanze, scambiano qualche parola, fanno l’amore. Lei gli chiede il nome, ma lui si rifiuta di dirglielo. Fanno un patto: affitteranno l’appartamento, per incontrarsi senza sapere niente l’uno dell’altra.

Il Bobbio Film Festival vede la direzione artistica di Marco Bellocchio, affiancato da Pier Giorgio Bellocchio, Enrico Magrelli e Paola Pedrazzini. Una manifestazione che ogni anno si arricchisce grazie alla progettualità della Fondazione Fare Cinema, alla sinergia del Comune di Bobbio e al sostegno del Ministero dei Beni Culturali, Regione Emilia Romagna, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Camera di Commercio di Piacenza.

Per l’acquisto di biglietti e informazioni: www.comune.bobbio.pc.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.