PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Condannato per bancarotta fraudolenta nel 2003, era all’ “ospizio”. Deve scontare 4 anni 5 e 6 mesi

Condannato nel 2003 per bancarotta fraudolenta a Piombino, piacentino di 70 anni pluri pregiudicato viene rintracciato dalla squadra mobile della Questura all’Asp Vittorio Emanuele.

Condannato nel 2003, la sentenza definitiva della Corte di Appello di Firenze è divenuta definitiva nel 2017. Gli agenti hanno pertanto rintracciato l’uomo, che si trovava presso l’Asp di via Campagna per motivi si salute, per notificargli, con sua sorpresa, il provvedimento. L’uomo infatti deve scontare 4 anni e 6 mesi.

Le sue condizioni sanitarie sono state comunque giudicate compatibili con il regime carcerario e al momento si trova alla casa circondariale delle Novate.

Agenti della mobile

L’uomo, originario della Valdarda, ha alle spalle numerosi precedenti (i primi problemi con la giustizia risalgono al 1975) per ricettazione e spaccio di stupefacenti, con 7 condanne. I reati sono stati commessi in diverse province come la stessa Piacenza, Cremona, Milano, Grosseto e Livorno.

Proprio in quest’ultima provincia è stato condannato per bancarotta fraudolenta nel 2003, con sentenza definitiva della Corte d’appello arrivata nel 2017, e comunicata dagli agenti della mobile di Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.