PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppa Italia, la Vigor cede di misura all’Ambrosiana (2-1)

Inizia con una sconfitta di misura la stagione ufficiale della Vigor Carpaneto, battuta 2-1 a Sant’Ambrogio di Valpolicella (Verona) dall’Ambrosiana nel turno preliminare di Coppa Italia di serie D.

La sfida senza appello (novanta minuti con eventuali calci di rigore senza supplementari) ha sorriso alla formazione veneta, che ora domenica sfiderà il Ciliverghe, capace di spuntarla nella lotteria dei penalty nel derby bresciano contro l’Adrense (8-7 dopo lo 0-0 dei novanta minuti). Allo stadio “Montindon” la sfida, di fatto, si è risolta nel primo tempo, con le tre reti di giornata tutte nei primi venti minuti di gara, con la formazione piacentina (in campo con diverse assenze, tra cui i centrocampisti Rossi e Mauri) che ci ha provato, seppur sporadicamente, nell’arco della partita.

Giovedì la compagine biancazzurra conoscerà le compagne di viaggio in serie D attraverso l’ufficializzazione dei gironi, mentre l’inizio del campionato è previsto per domenica 16 settembre dopo il rinvio di due settimane deciso dalla Lega Nazionale Dilettanti.

LA PARTITA – Pronti, via, e la Vigor passa in vantaggio dopo 120 secondi: fallo su Rizzitelli, punizione di Rantier che trova il gol dell’1-0. L’Ambrosiana prova a reagire: al 5’ Vagge salva su Rivic, che ci riprova anche all’8’ con un’incornata che termina fuori. Tre minuti dopo, invece, la formazione veronese trova il pareggio con Contri, che sugli sviluppi di un calcio di punizione sfrutta un cross basso per trafiggere l’estremo difensore piacentino (1-1).

L’operazione-sorpasso si completa al 18’ con il rigore trasformato da capitan Biasi dopo un fallo in area commesso dal giovane Favari. La doppia doccia fredda gela la Vigor, che cerca di rispondere: al 27’ Diaw calcia fuori, poi sei minuti dopo Favari pesca Abelli che però calcia addosso al portiere. Prima dell’intervallo, conclusioni a stretto giro di cronometro per Rizzitelli e Rantier che però non inquadrano la porta.

Nella ripresa, Rossini mischia le carte inserendo Barba per Favari e Zito per Rizzitelli, ma al 67’ è ancora Abelli ad avere l’occasione del pareggio con un bel tiro dal limite che però non inquadra lo specchio della porta. Di fatto, è l’ultima azione degna di nota della partita, che si chiude con l’esultanza dei padroni di casa.

AMBROSIANA-VIGOR CARPANETO 1922 2-1

AMBROSIANA: Zanchetta, Dall’Agnola, Yarboye, Rivic, Contri, Biasi, Manconi (70’ Aloisi), Lonardi, Tonani (92’ Righetti), Filippini (85’ Turrini), Testi (90’ Borgogna). (A disposizione: Squaranti, Rossi, Concato, Pietropoli, Acri). All.: Chiecchi

VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Rossini M., Favari (50’ Barba), Mastrototaro, Furlotti, Baschirotto, Odianose (80’ Burgazzoli), Diaw (89’ Singh), Rantier, Abelli, Rizzitelli (50’ Zito). (A disposizione: Terzi, Tosi, Fogliazza, Carisetti).All.: Rossini S.

ARBITRO: Frosi di Treviglio (Berti di Arco-Riva e Scifo di Trento)

RETI: 2’ Rantier (V), 11’Contri (A), 18’ rig. Biasi (A)

NOTE: Ammoniti: Abelli, Baschirotto (V), Lonardi, Dall’Agnola (A).

Nell’immagine Maurizio Hobby Foto, l’attaccante Julien Rantier (Vigor Carpaneto 1922)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.