PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A due mesi dal rogo Trs nuovo bilancio in Prefettura. “Nessuna emergenza per l’aria” foto

Nessuna criticità per la qualità dell’aria della Bassa piacentina, dopo l’incendio dell’azienda di smaltimento rifiuti del 28 giugno scorso.

Questo il dato più saliente emerso dalla riunione in Prefettura a Piacenza di lunedì 27 agosto, incontro indetto per analizzare i dati di monitoraggio di Arpae, eseguiti dopo il rogo che ha colpito il magazzino della ditta Trs di Caorso.

All’incontro hanno preso parte Roberta Battaglia e Manuela Sogni, rispettivamente sindaco del comune di Caorso e di San Pietro in Cerro, insieme al comandante provinciale dell’Arma Corrado Scattaretico, il comandante della polizia locale dell’Unione, Massimo Misseri e i rappresentanti del comando provinciale dei vigili del fuoco, di Arpae e dell’Asl.

Un’occasione per sottolineare il buon funzionamento del sistema di risposta messo in campo da autorità e forze dell’ordine in occasione dell’emergenza, e anche per avanzare proposte per migliorare la comunicazione con i cittadini.

In primo piano i risultati dei monitoraggi attivati da Arpae che, come già affermato a poche ore dai fatti e nei giorni subito successivi, non hanno evidenziato rischi per la popolazione, come spiegato dalla dottoressa Fiorella Achilli, responsabile emissioni in atmosfera Apae: “I campionamenti hanno rilevato degli inquinanti, in alcuni casi risultati superiori ai valori di fondo e in altri non rilevabili, ma in in ogni caso non hanno mai superato i valori di riferimento della qualità dell’aria”.

IL VIDEO DEL PREFETTO FALCO

La nota ufficiale della Prefettura di Piacenza

Nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, il Prefetto ha presieduto una riunione tecnica in merito all’incendio avutosi lo scorso 28 giugno presso un capannone dell’azienda TRS Ecologia di Caorso, ove da anni si realizza lo stoccaggio e la lavorazione di rifiuti industriali e speciali.

Si è avuto modo di analizzare la risposta complessiva del sistema di protezione civile e gli esiti del monitoraggio ambientale dell’ARPAE alla presenza dei Sindaci dei Comuni di Caorso e San Pietro in Cerro, del Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Scattaretico, dell’Ing. Scrima del Comando Provinciale Vigili del Fuoco, della Dr.ssa Achilli dell’ARPAE, del Dr. Delledonne, dirigente dell’AUSL nonché del Comm. Misseri, comandante della Polizia locale e responsabile della Protezione civile dell’Unione Bassa Val D’Arda Fiume Po.

L’analisi ha posto in luce che la macchina del soccorso è stata assolutamente capace di rispondere in maniera pronta ed efficace ma si è avuto anche modo di apprezzare che, in tempi brevi, l’ARPAE ha prodotto i risultati del monitoraggio ambientale svolto sia a Caorso che nella località di Polignano in territorio di San Pietro in Cerro dai quali si evince che i valori di concentrazione nell’aria dei fattori inquinanti derivanti dalla combustione nei giorni immediatamente successivi all’evento sono stati ampiamente inferiori ai valori di riferimento previsti delle vigenti normative in materia.

Durante l’incontro il Prefetto ha sottolineato che, in un’ottica di prevenzione, si dovrà lavorare a rafforzare le sinergie tra Enti ed aziende, pur nell’ambito dei rispettivi ruoli, anche potenziando i sistemi di allarme ed allerta che consentano una ancora più celere attivazione dei soccorsi, non disgiunta dalla necessità di informare puntualmente le popolazioni interessate.

Con l’occasione il Prefetto ha riferito che, al fine di garantire il bene primario della salute pubblica ma anche di altri valori costituzionali come quello del rispetto dell’ambiente, si continuerà, anche avvalendosi della collaborazione delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco e dei Sindaci della Provincia, a censire le aziende o siti dismessi che potenzialmente potrebbe essere interessati da eventi simili.

All’esito di tale attività ricognitiva si terrà entro fine settembre un incontro con i principali attori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.