PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Edilizia scolastica, Rolleri scrive al ministro Bussetti “Sicurezza diritto fondamentale”

Dopo l’incontro con i sindaci, il presidente della Provincia di Piacenza Francesco Rolleri scrive al ministro della Pubblica Istruzione Marco Bussetti per chiedere lo sblocco dei fondi per l’edilizia scolastica. Ecco il testo della lettera.

Egregio Ministro Bussetti, nei giorni scorsi, in Provincia, si è tenuto un incontro per discutere del blocco dell’erogazione degli acconti dei finanziamenti relativi agli interventi di edilizia scolastica, compresi quelli destinati al miglioramento antisismico, derivanti dal decreto del Ministero n. 1007 del 21.12.2017 (Gazzetta Ufficiale del 20.02.2018) a causa dell’interpretazione ministeriale della sentenza della Corte Costituzionale n. 74/2018, che si ritiene restrittiva.

Per quanto riguarda la nostra Provincia, si tratta di 16 interventi proposti da 15 Comuni, per un importo complessivo di circa 11 milioni e 800 mila euro, ma la situazione riguarda tutto il nostro Paese.

Si tratta di diritti fondamentali per gli studenti e la loro sicurezza ed è necessario uscire da una situazione che potrebbe avere conseguenze gravissime per tutto il territorio.

Anche a nome dei Sindaci sottoriportati, ritengo doveroso sensibilizzare codesto Ministero affinché possa mettere in atto tutte le misure necessarie per procedere sollecitamente all’erogazione degli acconti dei finanziamenti concessi, necessari per la messa in sicurezza e il miglioramento delle condizioni di fruibilità di tanti edifici scolastici.

Si ritiene, infatti, sulla scorta di una approfondita lettura della citata sentenza, che venga tutelata la prosecuzione dei procedimenti in corso, in quanto finalizzati alla salvaguardia del prioritario diritto alla sicurezza delle persone e al diritto allo studio.

Si chiede inoltre, alle Istituzioni e ai Parlamentari piacentini che leggono per conoscenza, di adoperarsi affinché questa situazione possa essere tempestivamente risolta, allo scopo di consentire la concreta e sollecita attuazione degli interventi che tutti unanimemente auspichiamo, anche in considerazione del fatto che gli importanti lavori previsti possono costituire un significativo volano per la ripresa e lo sviluppo economico del territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.