PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elisoccorso, Conapo: “Valorizzare l’esperienza dei vigili del fuoco”

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento del sindacato dei vigili del fuoco Conapo che formula alcune considerazioni sull’utilizzo dell’elisoccorso, dopo l’intervista con il presidente nazionale del Soccorso Alpino da noi pubblicata. Ecco il testo integrale.

Con la presente questa organizzazione sindacale, in merito all’articolo pubblicato in data 28 agosto 2018, coglie l’occasione per rimarcare, facendosi forza delle parole di un uomo esperto e prestigioso quale il presidente del Soccorso Alpino nazionale l’importanza nelle operazioni di soccorso di un mezzo come l’elicottero, ancor più se a bordo oltre a piloti e sanitari trovano posto operatori tecnici esperti.

Ci permettiamo di dissentire sulla frase che cito testualmente” su ogni elicottero, non solo in Emilia-Romagna ma in ogni regione d’Italia, debba esserci un tecnico del Soccorso Alpino “, in quanto ad esempio anche sugli elicotteri dei Vigili del Fuoco prendono posto a bordo specialisti di egual valore anche quando lo stesso viene utilizzato in convenzione con il servizio sanitario nazionale come eliambulanza come il Drago (nome convenzionale degli elicotteri dei Vigili del fuoco) in servizio presso l’elinucleo di Genova che si è distinto anche in occasione dei tragici eventi che hanno recentemente colpito il capoluogo ligure e che spesso ha prestato il proprio prezioso supporto anche nella nostra provincia.

Colgo inoltre l’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla reale possibilità che un servizio così importante possa cessare di esistere a breve per lasciare il posto ad altre convenzioni con privati molto più onerose e probabilmente non altrettanto professionali considerando il bagaglio di esperienza del personale che ora svolge questo delicato compito.

Questa organizzazione sindacale inoltre coglie l’occasione facendo propria l’affermazione del Presidente del CNSAS, il quale evidenzia il problema legato al fatto che un solo elicottero sanitario in regione sia dotato di verricello, per sottolineare come a Bologna esista un nucleo elicotteri dei Vigili del Fuoco dotato di mezzi con verricello che, è vero, non hanno a bordo personale sanitario ma possa comunque, facendo forza sulla loro estrema professionalità più volte dimostrata, essere risolutivi in innumerevoli situazioni.

Perché, ci domandiamo, in una regione virtuosa quale indubbiamente è l’Emilia Romagna non proviamo tutti insieme a remare controcorrente utilizzando le risorse già presenti sul territorio copiando la Liguria (purtroppo ancora per poco) ed utilizzando gli elicotteri dei Vigili del Fuoco a supporto del servizio Sanitario Nazionale mantenendo così alti gli standard operativi e garantendo un cospicuo risparmio ai cittadini?

Massimiliano Clini (responsabile provinciale sindacato autonomo Conapo Piacenza)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.