PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gumanita (Piace Skaters) 28esimo al Campionato del Mondo Downhill

Pattinaggio freestyle, dopo il brillante esordio nelle gare di downhill ai “GardaLake Gravity Games (G3)” di Peschiera del Garda dello scorso luglio, nel primo weekend del mese di agosto Adrian Gumanita, diciannovenne atleta ed allenatore di Piace Skaters Asd, ha partecipato a Teolo (Padova) al Campionato del Mondo Downhill 2018.

La gara patavina, organizzata dall’Associazione Sportiva Torre Skating Club Asd sotto l’egida della Fisr (Federazione Italiana Sport Rotellistici) e di AICS (Associazione Italiana Cultura Sport) ed inserita nel circuito World Skate e Igsa  (International Gravity Sports Association), si è disputata su un percorso di 1600 m con pendenza media del 12%.

I 58 partecipanti alla gara maschile si sono cimentati in due manche di qualificazione al termine delle quali i 35 migliori atleti sono stati promossi alla finale che metteva in palio il titolo di campione del mondo.

Il percorso, caratterizzato da 3 rettilinei, 3 curve e 7 tornanti, si è rivelato particolarmente selettivo ed ha fatto anche vittime illustri come il tre volte campione del mondo Angelo Vecchi che ha dovuto dare forfait dopo essere caduto nelle prove di qualificazione.

Gumanita, nonostante una microfrattura al polso rimediata in allenamento, ha brillantemente superato lo scoglio delle manche di qualificazione conquistando così il diritto a partecipare alla finale, dove con il tempo di 2’01’’714 si è guadagnato la 28° posizione assoluta nella gara vinta dal rappresentante della nazionale italiana Renato Pennuti con il tempo di 1’49”870 davanti all’altro azzurro Pablo Tussetto ed al francese Sylvain Behr.

La buona prestazione di Gumanita, che ha scontato anche lo scotto dell’inesperienza in questo tipo di competizioni essendo solamente alla seconda partecipazione ad una gara della specialità downhill, ha impressionato gli addetti ai lavori presenti alla gara patavina e lascia ben sperare per il futuro agonistico del giovane atleta della società piacentina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.