PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dopo l’eclissi lunare, lo spettacolo della “grande opposizione” di Marte

Dopo lo spettacolo dell’eclissi totale di Luna del 27 luglio scorso, questa notte si è compiuto un altro interessante evento astronomico: il pianeta Marte ha raggiunto la sua minima distanza dalla Terra (57.590.630 km) nel corso della grande opposizione del 2018.

Che cos’è una grande opposizione? Innanzi tutto va detto che Marte si dice in opposizione al Sole quando entrambi si trovano allineati con la Terra, ma da parti opposte. In questo periodo il pianeta rosso si trova anche alla minima distanza da noi e di conseguenza ci appare più grande e più illuminato del solito.

Una situazione analoga si era già registrata nel 2003 quando anche allora Marte aveva raggiunto la sua minima distanza dalla Terra. Questo fenomeno si verifica ogni 15 anni e ci permette di apprezzare il pianeta nella sua massima visibilità.

Geometricamente la grande opposizione 2018 si è verificata il 27 luglio, per combinazione il giorno stesso dell’ultima eclissi di Luna, tuttavia la minima distanza da noi è stata raggiunta questa notte. La conseguenza è che in questi giorni l’astro ci appare particolarmente brillante di un bel rosso rubino ed è facilmente individuabile ad occhio nudo osservando già in prima serata verso sud-est.

I pianeti Marte, Saturno e Giove sono tutti attualmente ben visibili e saranno le “primedonne” alle prossime osservazioni astronomiche organizzate dal Gruppo Astrofili di Piacenza presso il proprio osservatorio astronomico di Lazzarello di Pecorara (oggi confluita nel nuovo Comune “Alta Valtidone”).

Infatti nelle serate dei primi 4 venerdì di agosto avrà luogo l’iniziativa “E… state tra le stelle” con osservazioni guidate del cielo aperte a tutti a partire dalle ore 21. All’arrivo presso l’osservatorio sarà possibile prenotare il proprio ingresso in specola; comunque altri 3 telescopi verranno allestiti all’esterno per una libera visione da parte dei presenti. In particolare la sera del 10 agosto si assisterà anche al fenomeno delle “stelle cadenti” con il simpatico gioco della “tombola delle meteore”, mentre la sera del 24 agosto con un minimo contributo sarà anche possibile gustare polenta e cinghiale preparata dai volontari dell’Associazione “La Valtidone”.

Ricordiamo che il programma di questa iniziativa è rintracciabile al sito www.astrofilipc.it. In caso di tempo incerto è consigliabile consultare il medesimo sito alla voce “attività” per verificare l’eventuale annullamento della serata.

Danilo Caldini (Gruppo Astrofili di Piacenza)

Nella foto – ripresa dal Stefano Di Lauro del Gruppo Astrofili – il pianeta Marte durante la precedente grande opposizione del 2003

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.