PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rugby A, ecco il calendario. Per i Lyons esordio a Parabiago

Più informazioni su

La Federazione Italiana Rugby ha ufficializzato il calendario del campionato di serie A per la stagione 2018/2019 che vedrà la Sitav Rugby Lyons Piacenza ai blocchi di partenza come una delle squadra più attese, dopo la promozione sfiorata dello scorso campionato.

Quest’anno la composizione della Serie A si presenta profondamente rinnovata, dopo la riforma dei campionati FIR che entra in vigore proprio per la stagione 2018/2019, con il numero delle partecipanti aumentato da 24 a 30, divise in tre gironi da dieci squadre.

La formazione piacentina è inserita nel Girone 1, dove sono presenti, tra le altre, CUS Genova, Pro Recco e l’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”, avversarie affrontate nella poule promozione dello scorso campionato e sicuramente avversarie temibili per la formazione bianconera.

L’inizio del campionato è previsto per il 14 ottobre, quando i Lyons dovranno affrontare in trasferta il Rugby Parabiago, formazione che già da qualche anno milita in Serie A e punta a confermarsi, e che curiosamente affronterà i bianconeri in amichevole precampionato il 23 settembre a Piacenza, tre settimane prima della prima giornata di campionato.

L’esordio casalingo è invece in programma la settimana seguente, domenica 21 ottobre, contro il Rugby Milano, squadra storica del rugby italiano e legata alla nostra società dal comune ricordo di Massimiliano Capuzzoni, storico giocatore di entrambe le compagini prematuramente scomparso.

Il calendario di questa prima fase prevede un girone di andata e uno di ritorno e si protrae fino al mese di aprile, dove per chiudere la regular season è previsto un vero e proprio big match tra le due semifinaliste deluse della scorsa stagione, ovvero CUS Genova (in casa) e Sitav Rubgy Lyons.

Al termine dei gironi avrà inizio la fase a eliminazione diretta per decretare le due squadre che verranno promosse nel rinnovato Top 12, massima serie del rugby italiano. Le vincitrici dei tre gironi saranno direttamente ammesse alle semifinali, mentre la quarta squadra verrà decretata da un barrage triangolare con partite di sola andata tra le tre seconde classificate dei gironi.

Le semifinali così composte verranno disputate su andata e ritorno, e le vincitrici dei doppi confronti verranno direttamente ammesse al Top 12, oltre a sfidarsi in finale secca per il titolo di campione d’Italia.

Allo stesso modo, sono previste tre retrocessioni dirette in Serie B per le squadre ultime classificate di ciascun girone, e una quarta retrocessione da attribuire alla peggior classificata di un barrage tra le penultime classificate dei tre gironi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.