PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, per la Vigor è l’ora del debutto in trasferta contro l’Ambrosiana

A poco più di un mese dal raduno, scocca l’ora del primo impegno ufficiale per la Vigor Carpaneto 1922, impegnata domani (domenica) nel turno preliminare di Coppa Italia di serie D a domicilio dell’Ambrosiana.

Per i biancazzurri, l’appuntamento è alle 16 allo stadio “Montindon” (campo sintetico) di Sant’Ambrogio di Valpolicella (Verona) per una sfida senza appello, con la vincente che approderà al primo turno dopo un preliminare che coinvolgerà complessivamente 62 squadre. Il match tra Ambrosiana e Vigor era stato calendarizzato originariamente domenica scorsa, poi la scelta della Lnd di rinviare il turno preliminare in seguito alla tragedia di Genova, con il recupero fissato per il 26 agosto.

“Voglio vedere – sono le parole del tecnico del Carpaneto Stefano Rossini alla vigilia del match – progressi partita dopo partita, al di là che siano amichevoli o gare ufficiali. Alla Coppa Italia ci teniamo, sia a livello di società sia di squadra: il club per l’immagine, noi per aumentare i minuti nelle gambe di tutti. Com’è noto, l’inizio del campionato è slittato al 16 settembre e ora in Coppa abbiamo la possibilità di giocare partite vere. Ci siamo preparati per questo appuntamento, poi sull’esito dipendono tante cose. Il nostro compito è riportare sul campo diverse situazioni con convinzione e attributi”.

Per la trasferta veronese, la Vigor dovrà fare a meno dei lungodegenti Davide Zuccolini e Davide Tinterri e di tre giocatori che hanno accusato problemi fisici durante il periodo di preparazione: i centrocampisti Stefano Mauri e Giacomo Rossi e l’attaccante Alessio Quaggio. Non mancano, però, le buone notizie: oltre al recupero del capitano Marco Fogliazza (centrale difensivo), si segnalano anche i ritorni a disposizione del jolly offensivo Nicolò Corioni e del centrocampista Federico Abelli.

L’AVVERSARIO – Al pari dei biancazzurri, l’Ambrosiana affronta il secondo campionato di serie D dopo la salvezza all’ultima giornata nella scorsa stagione. La formazione è allenata da Tommaso Chiecchi, ex difensore di Chievo e Modena in serie B, coadiuvato dal vice Stefano Garzon (ex Hellas Verona e una presenza in A con il Chievo). Tra gli elementi di esperienza della formazione, il difensore Dario Biasi (classe 1979,per tanti anni all’Hellas e nella rosa del Cagliari in serie A) e gli attaccanti Diego Santos Olivera (1987) e Davide Tonani (1992, ex Calvi Noale).

“Siamo arrivati in D nella scorsa stagione – spiega Chiecchi – con una squadra giovane che nella precedente annata aveva vinto l’Eccellenza. In quarta serie abbiamo avuto un campionato difficile, trovando la salvezza in extremis e ora ci ritroviamo al via sempre con le nostre forze, senza fare il passo più lungo della gamba. Valorizziamo il nostro ottimo vivaio, inseriamo qualche elemento di esperienza ma senza fare grosse spese”. Quindi aggiunge. “La Vigor è reduce da un buon campionato nella scorsa stagione e forse ha qualcosa in più, però giochiamo in casa nostra. Sul sintetico si cerca sempre di giocare palla a terra, cerchiamo di far fruttare le nostre caratteristiche di freschezza e velocità anche se in questo periodo i carichi di lavoro si sentono”.

LE CURIOSITA’ – La sfida tra Ambrosiana e Vigor Carpaneto 1922 regala alcuni intrecci tra i protagonisti. L’attaccante della Vigor Julien Rantier e il difensore dell’Ambrosiana Dario Biasi, per esempio, sono stati compagni di squadra all’Hellas Verona nella stagione 2005-2006 in serie B. Lo stesso Biasi, inoltre, è stato allenato dall’attuale tecnico del Carpaneto Stefano Rossini nell’esperienza di Pavia. L’allenatore biancazzurro – da calciatore – è stato compagno di squadra di Stefano Garzon (vice di Tommaso Chiecchi all’Ambrosiana) alla Cremonese. Contando anche Matteo Abbate (vice di Rossini alla Vigor e altro ex Hellas nonché già compagno di squadra di Biasi a Pavia), i quattro tecnici hanno sviluppato la propria carriera ad alti livelli da difensore. Infine, per Federico Baschirotto, centrale difensivo della Vigor, sarà un derby provinciale veronese, essendo originario di Nogara.

LA TERNA ARBITRALE – A dirigere l’incontro tra Ambrosiana e Vigor Carpaneto 1922 sarà l’arbitro Matteo Frosi della sezione Aia di Treviglio. A coadiuvarlo, due assistenti trentini: Graziano Berti (sezione di Arco Riva) e Francesco Scifo (sezione di Trento).

LA FORMULA – Al termine dei novanta minuti regolamentari, in caso di parità si procederà direttamente ai calci di rigore. La vincente di Ambrosiana-Vigor Carpaneto 1922 affronterà in casa la vincente di Ciliverghe-Adrense.

LE DATE – Le 48 vincenti del turno preliminare, insieme alle 62 società aventi diritto (tranne quelle che hanno partecipato alla Frecciarossa Cup), giocheranno il primo turno in programma domenica 2 settembre. Sette giorni dopo, invece, sono in agenda i trentaduesimi di finale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.