PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Cinema

Bobbio Fest, storia e tenebre in Novecento-Atto secondo di Bertolucci

Un pubblico di appassionati dei grandi classici e del cinema italiano quello che nella serata del 16 agosto ha assistito alla proiezione di “Novecento – Atto secondo” al chiostro di San Colombano nella rassegna del Bobbio Film Festival.

La seconda parte segue alla prima andata in scena una settimana fa. Ad introdurre la serata il critico cinematografico Giona Nazzaro.

“Alla prima parte nel segno di Verdi subentra la seconda, nel segno delle tenebre, del buio, della storia, sotto la coltre del nazi fascismo. Una parte violentemente espressionista – spiega Nazzaro – perché Bertolucci individua con precisione dove stanno le colpe, dove sta il male. Ritengo che Novecento tutto sia una delle più grandi creazioni cinematografiche italiane, forse mondiali”.

Un omaggio al maestro Bernardo Bertolucci, al grande classico del cinema, che proseguirà con la proiezione di “Ultimo tango a Parigi” sabato 18 agosto in chiusura del Festival.

“Quello che ci si dimentica – aggiunge Nazzaro – è che Novecento non è cronaca storica, o meglio è la cronaca storica vista da un uomo che aveva il cinema negli occhi per cui il cinema stesso era la politica per eccellenza, per cui il mondo si misurava a carrellate. Più che essere l’apologia del sogno rivoluzionario è, al contrario, il cinema stesso che diventa rivoluzione possibile”.

Nel corso delle due settimane del Festival, oltre al corso di alta formazione Fare Cinema diretto da Gianni Amelio, si è svolto anche il Seminario residenziale di critica cinematografica diretto da Ivan Moliterni.

“Quest’anno è la nona edizione del seminario – racconta Moliterni – il nostro obiettivo non è tanto insegnare come si scrive una recensione ma far comprendere come, oggi, la critica cinematografica si utilizzi per gran parte del sapere, della cultura e dell’innovazione tecnologica. Diamo gli strumenti per sapere leggere la realtà attraverso le immagini. Poi – conclude – cerchiamo di entrare nelle pieghe della storia del cinema e del linguaggio”.

La rassegna prosegue con “Il cratere” di Silvia Luzi e Luca Bellino, venerdì 17 agosto alle 21.15 al chiostro di San Colombano. Sabato 18 è in programma “Ultimo tango a Parigi” in versione restaurata dalla cineteca nazionale preceduto dalla cerimonia di premiazione del Bobbio Film Festival.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.