PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tagliaferri (FdI) “La Regione applichi una rotazione nell’affidare incarichi legali”

“È abitudine ormai consolidata di affidare le cause sempre agli stessi legali”. La denuncia arriva, con un’interrogazione rivolta al governo regionale, da Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d’Italia, che cita la relazione redatta dalla Corte dei conti sul rendiconto della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2017, nella parte sugli incarichi regionali di patrocinio legale.

Nel documento, spiega il consigliere, si evidenzia “come la concreta individuazione degli avvocati sia stata effettuata da parte degli organi di indirizzo politico e non a opera del dirigente competente”.

Nella stessa relazione, prosegue, si critica inoltre la scelta “di operare affidamenti al di fuori dell’elenco di avvocati libero professionisti qualificati” e, in particolare, si rileva la “mancata previsione di un meccanismo di rotazione degli stessi avvocati (dalla relazione della Corte dei conti: “Non può sottacersi come a tali avvocati associati al medesimo studio legale, nel 2017 siano stati affidati 31 incarichi di patrocinio legale che hanno comportato l’approvazione di preventivi per 600.316,29 euro, in aperto contrasto con il principio di rotazione”, e ancora, in relazione ad altro studio legale, “è stato affidato un incarico di patrocinio legale esterno a due avvocati ai quali, nel corso del 2017, sono stati affidati 26 incarichi per un importo totale di euro 235.437,27”).

Tagliaferri sollecita quindi l’esecutivo regionale, come richiesto anche dalla Corte dei conti, a modificare la normativa in materia, abrogando la disposizione che prevede la possibilità di operare affidamenti al di fuori dell’elenco di avvocati libero professionisti, rispettando il principio di rotazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.