PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aggressione al corteo, chiesti 4 anni e 10 mesi per Battagliola, 4 anni e 6 mesi per Canti

Quattro anni e dieci mesi per Giorgio Battagliola e quattro anni e sei mesi per Lorenzo Canti, accusati di aver aggredito il brigadiere Luca Belvedere durante il corteo antagonista andato in scena a Piacenza il 10 febbraio scorso.

Questa la richiesta pena avanzata dal pubblico ministero Emilio Pisante nel corso dell’udienza di martedì 25 settembre in Tribunale a Piacenza del processo con rito ordinario – ormai giunto alle battute finali – che vede imputati il torinese Battagliola e il modenese Canti: entrambi sono accusati di resistenza a pubblico ufficiale aggravata, Battagliola anche di lesioni gravi.

Il terzo imputato, il 23enne egiziano Moustafa Elshennawi, è stato invece già condannato a 4 anni e 8 mesi con il rito abbreviato.

Dopo l’ascolto dei teste di accusa e difesa, il pm ha formulato in aula la richiesta pena, prima dell’arringa dei legali difensori: l’avvocato Claudio Novaro ha chiesto per Battagliola l’assoluzione dall’accusa di lesioni e un alleggerimento della pena per quella di resistenza; anche l’avvocato Sabrina Prosperi ha chiesto per Canti l’assoluzione.

Il Comune di Piacenza si è costituito parte civile con una richiesta di 50mila euro nei confronti dei tre imputati per danno di immagine, da destinarsi ad un progetto per disabili adulti. L’udienza è stata aggiornata al prossimo 2 ottobre, quando è attesa la sentenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.