PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Antichi organi, secondo concerto alla chiesa di san Nicolò

“Antichi Organi. Un patrimonio da salvare”, secondo concerto della rassegna sabato 8 Settembre, alle ore 21, alla chiesa di San Nicola di Bari di San Nicolò (Piacenza).

Si esibirà Cristiana Spadaro all’organo con il Coro “San Giovanni Battista”, diretto da Rossella Pecoli.

Chi è Cristiana Spadaro – Nel 2017 ha ottenuto il grado di Dottore in Musica presso l’Università di Aveiro (Portogallo) con la tesi “I Mottetti di Giovanni Giorgi. Edizione critica di venti mottetti composti per la Basilica Patriarcale e Cappella Reale di Lisbona”.

Nel 2001 si è laureata in Clavicembalo presso il Conservatorio Superiore di Lisbona, nel 1998 ha ottenuto il Prix de Virtuosité in organo presso il Conservatorio Superiore di Ginevra (Svizzera), con Lionell Rogg, e nel 1993 il Diploma di Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste (Italia).

Ha partecipato in diverse rassegne concertistiche come organista, clavicembalista e direttore in Italia, Spagna, Portogallo. Attualmente è docente di Organo, Clavicembalo e Direzione presso il Conservatorio Regionale di Ponta Delgada (São Miguel, Isole Azzorre).

Nel 2000 ha fondato il Gruppo Johann Sebastian Bach – Associazione Musicale e il coro omonimo, per lo studio e a divulgazione della Musica Antica nelle Azzorre. Dal 2003 è direttrice artistica e maestro del coro Orfeão Edmundo Machado Oliveira. Dal 2016 è organista titolare dell’organo Manuel Serpa (1902), nella Chiesa Madre Nostra Signora di Povoação (São Miguel, Isole Azzorre).

Tutti i concerti della rassegna “Antichi Organi. Un patrimonio da salvare” sono realizzati grazie al contributo di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Banca di Piacenza e hanno il Patrocinio della Provincia e del Comune di Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.