PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cadono calcinacci dal cavalcavia dell’A21, chiusa via Leccacorvi fotogallery

Cadono calcinacci dal cavalcavia dell’A21, chiusa via Leccacorvi a Piacenza.

A eseguire l’intervento la polizia municipale insieme ai vigili del fuoco, nel primo pomeriggio del 15 settembre, dopo un sopralluogo dei tecnici Satap, società che ha in concessione l’A21.

La decisione è stata presa per tutelare l’incolumità dei pedoni e degli automobilisti che transitano lungo via Leccacorvi, per evitare che possano essere colpiti da calcinacci.

Nei giorni scorsi l’assessore ai lavori pubblici Paolo Garetti aveva risposto ai residenti della frazione di Gerbido, nei pressi di via Leccacorvi, che si lamentavano dei troppi cantieri presenti in zona.

LA NOTA DI MURELLI E PISANI (LEGA) – «Informeremo le Commissioni Trasporti e Infrastrutture di Camera e Senato». Sopralluogo dei parlamentari della Lega, Elena Murelli e Pietro Pisani, in via Leccacorvi, dopo la caduta di alcune parti di intonaco dal cavalcavia della A21.

«Il Governo del buonsenso – scandisce Pisani – arriverà a fare in modo che chi ha la gestione delle strade controlli in modo regolare l’efficienza delle strutture e provveda a sistemare eventuali criticità. Non è possibile che siano i cittadini a dover lanciare l’allerta alle Forze dell’ordine. Questo è fuori dalla logica della normalità».

Secondo Murelli, che ringrazia i cittadini per aver subito segnalato il problema, «anche se per fortuna si tratta solo di calcinacci e di intonaco, la struttura va comunque monitorata. Segnalerò l’accaduto al presidente della commissione Trasporti della Camera, Alessandro Morelli, mentre Pisani si rivolgerà al senatore Maurizio Campari, vice presidente della Commissione Infrastrutture e Lavori pubblici al Senato».

Campari, chiamato da Murelli e Pisani, lo scorso 29 agosto, aveva già svolto un sopralluogo a due ponti nella nostra provincia: quello della Pievetta a Castel San Giovanni e quello a Bobbio (San Martino).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.