PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gelicidio, ci sono i soldi dei rimborsi. Procedura entro fine anno

Maltempo 2016-2017. Il Consiglio dei Ministri approva il provvedimento per i rimborsi dei danni a privati e imprese. Tempi stretti per chiudere la procedura, Regione già al lavoro per i risarcimenti entro dicembre

Sono compresi anche quelli per Brescello-Lentigione, Colorno e Campogalliano. L’assessore Gazzolo: “Delibera molto attesa, sollecitata ad agosto dalla Regione Emilia-Romagna. Ora massimo impegno per assegnare gli indennizzi entro la scadenza di fine anno”

È stata approvata dal Consiglio dei Ministri, la delibera che dà il via alla procedura per i rimborsi a privati e imprese danneggiati dal maltempo nel 2016 e 2017.

“Un provvedimento molto atteso- afferma l’assessore regionale alla Protezione civile, Paola Gazzolo che ad agosto aveva scritto al premier Conte per sollecitarne il via libera-, già pronto a luglio, in base a un serio lavoro compiuto dalle Regioni”.

Sul piatto ci sono complessivamente 178 milioni di euro, già stanziati ad aprile dall’ex governo Gentiloni, disponibili per tutte le Regioni, compresa l’Emilia-Romagna, finalizzati agli indennizzi per il maltempo di marzo-aprile 2016, per la siccità e gli eventi meteo eccezionali dell’estate 2017 e per gelicidio, neve e rovesci tra novembre e dicembre dello stesso anno, compresa l’alluvione di Brescello-Lentigione, Campogalliano e Colorno.

Tutta la procedura, dalla pubblicazione del bando per i contributi alla presentazione della domanda da parte degli interessati, fino all’aggiudicazione degli indennizzi deve concludersi entro dicembre, pena la perdita delle risorse.

“Ora i tempi sono davvero stringenti- sottolinea Gazzolo-, e noi vogliamo tutelare in ogni modo i diritti dei cittadini e delle imprese dell’Emilia-Romagna già messe a dura prova. Con grande senso di responsabilità, la Regione è già al lavoro con il Dipartimento nazionale della Protezione civile- conclude l’assessore-, per accelerare il più possibile le procedure e garantire pienamente i diritti di tutti gli interessati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.