PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La redazione di Radio Shock ospite al Festival di Mantova fotogallery

All’interno del programma di Festivaletteratura, il festival della letteratura di Mantova, c’è stato spazio anche per i ragazzi di Radio Shock, la redazione radio del Dipartimento di salute mentale dell’Ausl di Piacenza.

Ad accompagnare la compagine piacentina in quel di Mantova, il dottor Marco Martinelli, che da tempo segue da vicino la realtà di Radio Shock, e due degli autori del libro targato Edizioni Officine Gutenberg che racconta questa esperienza “Qualcuno tornò sul nido del cuculo”, Giovanni Battista Menzani e Brunello Buonocore.

Nella mattinata dell’8 settembre sono stati intervistati Giancarlo De Cataldo e Luca Crovi, reduci da un incontro a Palazzo San Sebastiano insieme allo scrittore americano Christopher Bollen intitolato “Generare il caos”.

A De Cataldo – autore di successo, ma anche magistrato – sono state poste le consuete domande un po’ serie e un po’ surreali, come: ” Sei brizzolato, ti senti il George Clooney della Magistratura Italiana?” o “Come Magistrato e anche nella vita le tue sentenze sono senza appello” o anche “Cosa ne pendi di mettere Sandokan come interprete in Romanzo Criminale?”.

De Cataldo è stato spiritoso e disponibile, un po’ di fretta, forse. Invece al simpaticissimo Crovi – giornalista e ora anche giallista – sono “toccate” queste domande, tra le altre: “Il 1968 è l’anno della rivoluzione studentesca che effetto ti fa essere il figlio di una rivoluzione?”; “In dialetto piacentino il cro’v, il corvo, è un uccello un po’ invadente, tu che volatile assomigli?”; “La scelta di occuparti di romanzi gialli nasce dall’infanzia o dal fatto che vuoi mettere il naso negli affari degli altri?”.

Nel pomeriggio, ospiti di Rete 180 (storica radio fondata nel 2003 da un gruppo di pazienti ed operatori del Centro Psicosociale di Mantova), i redattori di Radio Shock hanno ascoltato le risposte (per la verità piuttosto polemiche) dello psichiatra Peppe Dall’Acqua – accompagnato ad Adriano Sofri – e di Patrizio Roversi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.