PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“L’economia italiana e i suoi peccati” Cottarelli a Fiorenzuola davanti alla platea Pd

A Fiorenzuola (Piacenza) grande partecipazione di pubblico all’incontro con Carlo Cottarelli, spostato all’ultimo minuto dal ridotto del teatro Verdi all’auditorium San Giovanni, in grado di contenere le persone intervenute, molte delle quali rimaste comunque in piedi.

L’economista e direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica è stato invitato dal Partito Democratico di Piacenza nell’ambito della serie di incontri itineranti sul territorio, si è mostrato gioviale e alla mano. Si è seduto in modo informale sul tavolo degli oratori e ha risposto alle domande del giornalista Gustavo Roccella.

L’analisi politico-economica che Cottarelli ha sintetizzato davanti alla platea è quella rappresentata nel suo ultimo libro “I sette peccati capitali dell’economia italiana”, i cui proventi saranno tutti devoluti all’Unicef.

Cottarelli a Fiorenzuola

Di fronte ad una platea attenta l’economista ha evidenziato errori e distorsioni che stanno frenando l’economia italiana. Primo tra tutti, l’eccessivo peso della burocrazia e della lentezza della giustizia italiana, che rappresentano un muro insormontabile nella scelta di investire nel nostro Paese.

Secondo Cottarelli la riduzione del debito è uno sforzo che l’Italia può permettersi di affrontare con gradualità. Come? riducendo la spesa senza strappi, proteggendo la crescita pur modesta degli ultimi mesi e senza scaricare i costi sui più deboli.

Con le entrate fiscali in leggero aumento, se l’Italia riesce a mantenere la spesa pubblica costante, utilizzando le maggiori entrate per ripagare il debito, questo si potrà contrarre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.