PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lo sport piacentino premiato dal Coni con quindici benemerenze

E’ davvero lungo e corposo l’elenco delle benemerenze assegnate dal CONI nazionale ai protagonisti del mondo sportivo piacentino. Una lista in cui spiccano due Stelle d’oro e una d’argento al Merito sportivo, tre Medaglie d’oro, quattro d’argento e cinque di bronzo al Valore atletico.

Benemerenze che danno onore e lustro al nostro territorio e che verranno ufficialmente consegnate nei prossimi mesi, in occasione dell’edizione 2018 del Gran Galà dello Sport Piacentino organizzato dal CONI Point Piacenza con il patrocinio del Comune.

A fregiarsi delle Stelle d’oro al Merito Sportivo saranno Marco Labirio, storico esponente piacentino della Federazione italiana sport invernali nonché massimo dirigente dello Sci Club Bobbio, ma anche lo stesso sodalizio bobbiese fondato nel 1966. La Stella d’argento è stata invece assegnata alla sezione piacentina del Tiro a segno, una delle più antiche e gloriose associazioni sportive della nostra provincia.

Le tre Medaglie d’oro al Valore atletico sono state assegnate ad Angelo De Pascalis, per il titolo mondiale di pesca sportiva Feeder conquistato nel 2017 (titolo che lo scorso anno gli valse anche il Premio “Franco Bargazzi”, come Atleta piacentino dell’anno, assegnato dal CONI Point Piacenza), ad Alessandro Cremona, lo scorso anno campione mondiale di motonautica classe O/350, e a Claudio Fanzini per il titolo iridato di motonautica vinto nel 2017 nella classe O/250.

Quattro, invece, gli atleti piacentini che potranno fregiarsi della Medaglia d’argento al Valore atletico: Oscar Balletti, campione europeo di enduro – Trofeo delle nazioni 2017, Edgardo Borella, medaglia di bronzo al mondiale di Supermoto delle nazioni, Davide Colla, secondo classificato al campionato mondiale di point fight, e Massimiliano Cremona per il bronzo vinto lo scorso anno nel mondiale di motonautica classe O/250.

Le cinque Medaglie di bronzo al Valore atletico sono invece state assegnate a Roberta Bonatti, per il titolo italiano di pugilato cat. 48 kg vinto lo scorso anno, a Giacomo Carini, per il titolo italiano assoluto di nuoto dei 200 farfalla, a Simone Cremona, per il terzo posto conquistato agli europei di padel a squadre, a Luca Finotti, vincitore nel 2017 del titolo italiano di motonautica classe Osy/400, e a Matteo Gandolfi per il quinto posto conquistato nel mondiale di motonautica e per il terzo conquistato nell’europeo della classe F/250.

“Queste benemerenze – sottolinea il Delegato provinciale CONI, Robert Gionelli (nella foto) – sono l’ennesima dimostrazione dell’ottimo stato di salute dello sport piacentino. Ci siamo lasciati alle spalle altre province, anche più grandi, della nostra regione a conferma della crescita continua del nostro movimento. I destinatari di queste benemerenze non sono professionisti dello sport, ma persone che investono nelle varie discipline il loro tempo libero, i loro sacrifici e la loro passione; un’encomiabile dedizione che fa onore alla nostra terra”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.