PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Placentia Gospel Choir al Manzoni di Milano canta Mina foto

Più informazioni su

Il coro della città di Piacenza, Placentia Gospel Choir, ha messo a segno un altro grande risultato artistico in occasione della settimana della moda che si è appena conclusa a Milano.

Tra le tante iniziative organizzate delle diverse maison italiane ed internazionali, ha decisamente rubato la scena il periodico Vogue che venerdì scorso ha creato un esclusivo party dal titolo: “Making Love. A Vogue tribute to Mina”, una serata omaggio alla “Tigre di Cremona” nella quale si sono alternati artisti di ogni genere.

Tra gli ospiti coinvolti anche il coro nazionale Italian Gospel Choir del quale fa parte il Placentia. I biancorossi hanno avuto l’onere – e onore – di esibirsi di fronte ad un pubblico molto selezionato che ha gremito la platea centrale del Teatro Manzoni di Milano.

Un susseguirsi di emozioni e glamour, circondati dai tantissimi vip presenti, più o meno noti, che hanno dato vita ad una cornice unica. Il coro si è esibito con un medley (una selezione di brani musicali) tratto da alcuni grandi successi che Mina ha interpretato nella sua carriera: Amor Mio, Grande Grande Grande, Se Telefonando, Le Mille Bolle Blu e il gran finale con Tintarella di Luna.

Il tutto arrangiato con una coralità potente e raffinata che le graffianti voci dei coristi hanno saputo interpretare al meglio. L’adattamento corale è stato curato dal direttore del coro nazionale il friulano Alessandro Pozzetto e dai piacentini Davide Croci e Francesco Zarbano.

Proprio quest’ultimo, presidente del coro, ha voluto raccontare gli attimi vissuti: “Ne abbiamo fatte tante in questi anni ma Mina ci mancava! Ho ancora ben presente la telefonata nella quale mi si diceva che Massimiliano Pani (figlio di Mina) aveva scelto noi per questo importante ruolo. Eravamo emozionati, ma anche preoccupati: del resto cantare sapendo che il pubblico ha ancora nella memoria le interpretazioni di Mina ti mette decisamente in soggezione. Il rischio di fare una parodia caricaturale, come tante in giro, è sempre dietro l’angolo e sinceramente abbiamo voluto evitare che il coro cadesse in questo tranello. Ci siamo basati sul forte impatto vocale, il groove che permettesse il coinvolgimento dei presenti e, con l’ottima preparazione del coro, il mix è stato esplosivo”.

Come tradizione vuole i coristi della nazionale sono giunti a Milano da tutta Italia e per la città di Piacenza hanno partecipato i Tenori Roberto Battistotti, Francesco Di Gianni, Giulio Di Gianni, Giuseppe Forlini, Antonio Nobile, Jacopo Nobile, Alessandro Parmigiani, Iury Rusca ed Alberto Toma; le Contralto Elena Braghieri, Sonia Costa e Silvia Massazza; la Soprano Alessandra Fontana.

Italian Gospel Choir è stato accompagnato, in acustico, dai maestri Davide Croci, al pianoforte, e Dario Tanghetti alle percussioni. Un grande successo che gli oltre mille ospiti presenti non hanno mancato di evidenziare con un vero e proprio tripudio da stadio.

La Nazionale è divenuta oramai garanzia di qualità e di ottima preparazione vocale, così come hanno confermato gli scroscianti applausi a scena aperta ricevuti in quello che da molti addetti ai lavori, è stato considerato come l’appuntamento più atteso di questa Milano Fashion Week 2018.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.