PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetto sull’acqua, due studenti del “Raineri” a Stoccolma al Junior Water Prize

Due studenti del “Raineri” al Junior Water Prize a Stoccolma – La nota stampa

Due studenti dell’Istituto Tecnologico Agrario “Giovanni Raineri”, Silvia Faravelli della classe 4^A e Carlo Solari neo diplomato a pieni voti con lode, nei giorni scorsi sono tornati da Stoccolma, insieme alla loro insegnante Enrica Belli che li ha accompagnati, portando nel loro bagaglio personale una straordinaria esperienza, che li ha arricchiti sia dal punto di vista culturale che umano.

Come già riportato, Silvia Faravelli e Carlo Solari hanno rappresentato l’Italia al “Junior Water Prize”, presentando il progetto “La manna dal cielo: H2O Km 0”.

studenti Raineri

Tale Concorso si è svolto nell’ambito della “Settimana Mondiale dell’Acqua”ospitata e organizzata dallo Stockholm Water Institute (SIWI) a Stoccolma, il punto d’incontro annuale per tutti gli attori impegnati nelle questioni legate all’acqua e allo sviluppo.

Nella capitale svedese si sono riuniti circa duemilacinquecento esperti, professionisti, industriali, innovatori di business di tutto il mondo per confrontarsi, fare rete, promuovere nuove idee e sviluppare soluzioni per le più urgenti sfide legate all’acqua.

A tale proposito i due studenti piacentini hanno fatto sentire la loro voce, illustrando il proprio progetto che ha due obiettivi principali: recuperare l’acqua meteorica dai tetti degli edifici aziendali agricoli, utilizzandola successivamente per l’irrigazione e sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica in generale sulla assoluta necessità di modificare le nostre abitudini riguardo l’uso dell’acqua, “l’Oro trasparente”, ritenuta fino a poco tempo fa un bene illimitato, ma ora non più.

Sono stati giorni intensi, infatti la manifestazione si è articolata in più step; i finalisti piacentini hanno relazionato il loro lavoro, in lingua Inglese, in più momenti: ai giudici della manifestazione, rappresentati da docenti universitari di diverse nazionalità e successivamente alla presenza di Sua Altezza Reale la Principessa Vittoria di Svezia, la quale si è intrattenuta e complimentata con i finalisti per i progetti elaborati.

Altri momenti indimenticabili sono stati l’assegnazione del Diploma d’Onore e l’incontro con la Corona Reale svedese e a seguire il Royal Banquet che si è svolto nella maestosa sala d’oro del Palazzo Comunale di Stoccolma.

Inoltre tanti simpatici momenti di intrattenimento e socializzazione con ragazze e ragazzi provenienti da trentadue Paesi, accomunati da entusiasmo e forte motivazione per la straordinaria opportunità.

Per Carlo e Silvia dunque cinque giorni indimenticabili, da favola e per l’Istituto Raineri tanto orgoglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.