PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Servizio civile, tutte le opportunità nel piacentino. Ultimi giorni per le domande

Più informazioni su

Il Copresc di Piacenza ricorda che mancano ancora pochi giorni per partecipare al Bando di Servizio Civile Universale, che prevede l’impegno per il periodo di un anno a circa 30 ore settimanali con un assegno mensile di 433,80 euro.

E’ possibile presentare domanda di partecipazione entro il 28 Settembre 2018. Questi i posti a bando negli enti della provincia di Piacenza associati al Copresc:

Comune di Piacenza – 13 posti (di cui 2 posti FAMI); Comune di Gossolengo – 2 posti; Comune di Gragnano T. – 4 posti; Comune di Cadeo – 2 posti; SVEP Piacenza – 16 posti (di cui 4 posti presso Auser; 4 posti presso Assofa; 4 posti presso Telefono Rosa; 2 posti presso Avis; 2 posti presso Cds); Unione Montana Alta Val Nure – 5 posti (di cui 2 posti per il Comune di Bettola, 2 posti per il Comune di Ponte dell’Olio; 1 posto per il Comune di Farini); Comune di Cortemaggiore – 6 posti; Consorzio SOLCO Piacenza– 13 posti; Comune di Caorso – 2 posti; Comune di Pontenure – 4 posti; A.D.M.O. Associazione Donatori Midollo Osseo Emilia Romagna ONLUS – 2 posti sulla sede di Piacenza; Comune di Lugagnano Val D’Arda – 2 posti; CPIA – Centro per l’Istruzione degli Adulti di Piacenza – 4 posti; Comune di Fiorenzuola d’Arda – 8 posti; Istituto Comprensivo di Fiorenzuola– 6 posti; Caritas Diocesana di Piacenza-Bobbio – 8 posti; Comune di Alseno – 2 posti; Comune di Morfasso – 2 posti; Scuola Secondaria Statale di I grado Italo Calvino – 4 posti; Provincia di Piacenza – 4 posti (di cui 2 posti FAMI); Comune di Borgonovo Val Tidone – 2 posti; Fondazione San Benedetto – 3 posti; V Circolo Didattico di Piacenza – 4 posti; Comune di Bobbio – 2 posti; Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Piacenza – 4 posti

Il Servizio Civile è un’opportunità messa a disposizione dei giovani (possono presentare domanda cittadini italiani, cittadini degli altri paesi della UE e cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia dai 18 ai 28 anni) che consiste nel dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno animato dai valori della solidarietà, ovvero, si tratta di un agire per il bene di tutti, come collettività, e di ciascuno, in qualità di singolo, che promuove quindi il valore di coesione sociale.

L’attività per i progetti ordinari prevede un impegno settimanale non inferiore alle 30 ore settimanali o alle 1.400 ore annue. Per i progetti sperimentali, presentati dal Consorzio SOLCO Piacenza, è previsto invece un monte ore di 1.145 ore per 12 mesi.

Quest’anno sono anche previsti 4 posti in due progetti cofinanziati dal fondo FAMI (2 posti presso il Comune di Piacenza e 2 posti presso la Provincia di Piacenza) per giovani dai 18 ai 28 anni titolari di protezione internazionale (ossia avere status di rifugiato o essere titolare di protezione sussidiaria) o di protezione umanitaria.

Tutte le informazioni sul sito www.serviziocivile.piacenza.it, sul sito nazionale www.scelgoilserviziocivile.gov.it o direttamente presso gli enti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.