PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tappa a Piacenza per l’iniziativa ciclo-turistica dedicata ai 70 anni della Costituzione foto

“Abbiamo voluto rendere omaggio anche a Piacenza, scegliendo di far partire da qui la tappa emiliana del nostro tour, perché cent’anni prima dell’entrata in vigore della Costituzione fu la città che per prima ebbe l’intuizione e la lungimiranza di aderire al nascente Regno d’Italia”.

Lo ha sottolineato stamani, rievocando l’appellativo di Primogenita che fu attribuito a Piacenza a seguito del plebiscito del 10 maggio 1848, l’ex senatore Michelino Davico, promotore dell’iniziativa ciclo-turistica “La storia in bici” i cui partecipanti sono stati accolti, nella cornice di Palazzo Farnese, dal vice sindaco Elena Baio.

Al via ieri dalla basilica di Superga a Torino, il gruppo raggiungerà Roma dopo cinque giorni di pedalate, toccando i luoghi più significativi lungo il filo conduttore “sulle ali della libertà”.

Quella iniziata da Piacenza è la seconda tappa dell’itinerario, che celebra il 70° anniversario dell’entrata in vigore della Costituzione e prosegue, sul territorio regionale, verso Brescello, Parma e Reggio Emilia, città del Tricolore, sino a Modena e Maranello per un tributo alla Ferrari.

Il vice sindaco, rivolgendo un plauso ai partecipanti sia per l’impegno civile nel ricordare e promuovere i valori e i princìpi fondamentali della Carta costituzionale, sia per la scelta di un mezzo ecologico, accessibile e “democratico” come la bicicletta, ha ricordato anche la Medaglia d’oro al valor militare per la Resistenza di
cui è insignita la nostra città nonché, con riferimento al passaggio del gruppo nelle terre verdiane, il profondo legame tra Piacenza e Giuseppe Verdi, che qui esercitò il mandato di consigliere provinciale e a Sant’Agata, frazione di Villanova sull’Arda (di cui fu anche consigliere comunale) scelse di stabilire la propria residenza.

Il breve momento istituzionale che ha preceduto la partenza dei ciclisti è stato occasione, per l’assessore Baio, di invitarli a tornare per visitare la città, a cominciare dal patrimonio storico e artistico di Palazzo Farnese da cui sono rimasti particolarmente colpiti.

A suggellare la tappa piacentina, la consegna dello stemma comunale e della spilla commemorativa di “Piacenza Primogenita” al senatore Davico nonché, per tutto il gruppo, la speciale “mappa da manubrio” che illustra nel
dettaglio l’itinerario ciclo-turistico tra Piacenza e Rivalta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.