PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Callori (Fi) “La politica non dà riscontri per creare tranquillità”

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa di Fabio Callori (Forza Italia) sul “degrado e la paura diffusi nel piacentino”

La nota – “Da decenni, ormai, assistiamo inermi ad un continuo degrado delle nostre città e ad una sempre più diffusa e palpabile sensazione di paura che rasenta il terrore. Avvisaglie e campanelli d’allarme ci hanno continuamente ammonito su quanto stava accadendo nelle nostre realtà ma il problema è sempre stato sminuito ed evidentemente sottovalutato.

Il risultato di quanto previsto ed annunciato è sotto gli occhi di tutti: le aumentate richieste di rilascio di porto d’armi per difesa personale, le installazioni di sofisticati sistemi di allarme e di soluzioni a difesa delle proprietà, sono l’evidenza di quanto siano percepiti e reali timore e insicurezza.

I cittadini vivono in una sorta di perpetua preoccupazione e questo impedisce ormai anche i minimi rapporti sociali per giustificata diffidenza e paura. Un “tutti contro tutti” motivato ma non ammissibile. I territori sono diventati pericolosi, il susseguirsi di atti anche estremi lo dimostra quotidianamente e sotto gli occhi di tutti atteggiamenti vandalici, baby gang in azione, furti e violenze d’ogni genere.

Non serve additare e colpevolizzare, non porta a nulla se non a protrarre questo clima senza cercare soluzioni. E’ necessaria la volontà di cambiare, di modificare gli stili e di recuperare le relazioni tra gli individui. Oggi stiamo assistendo a una situazione preoccupante. Disagio e rabbia sociale insite nell’individuo. Collera che non fa che peggiorare il malessere tra le persone.

Oggi la politica non riesce a dare riscontri per creare tranquillità e serenità tra gli individui; genera, al contrario, tensioni e spaccature. Dovrebbe, invece, essere guida e conduzione a crescita e sviluppo in un ambiente sano e sicuro. L’eredità negativa deve farci riflettere profondamente per un radicale cambio di mentalità in tutti gli ambienti che si frequentano; si deve fortemente tornare a pensare ai punti di riferimento, a quei valori che si sono smarriti ed invertire questo trend drammatico; solo così sarà possibile ricominciare a condurre l’esistenza tranquilla a cui si ha diritto.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.