PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vigor, Riccardo Zito e la domenica speciale al “Braglia”

A Modena è nato e cresciuto calcisticamente, vestendo anche la maglia gialloblù e debuttando in prima squadra in Coppa Italia, seppur in trasferta. Domenica, invece, calcherà il manto erboso dello stadio “Braglia”, sebbene con la casacca da avversario.

Per la Vigor Carpaneto 1922, il primo match di campionato a domicilio della corazzata Modena F.C. 2018 sarà un battesimo di fuoco nella seconda avventura consecutiva e della storia in serie D. Per Riccardo Zito, invece, rappresenterà un giorno da incorniciare, di quelli che difficilmente si dimenticano.

Il giovane attaccante biancazzurro della formazione piacentina, infatti, sarà l’ex di turno della sfida che inaugurerà il girone D della quarta serie. Nato il 19 marzo 2000 a Modena, Zito (originario di Spilamberto) è arrivato in estate a Carpaneto dopo l’esperienza nella Primavera del Genoa.

In precedenza, invece, tante avventure con i “canarini”, approdando nel settore giovanile gialloblù all’età di 11 anni, svolgendo tutta la trafila nel vivaio approdando nella scorsa stagione in prima squadra. Per lui, l’esordio il 6 agosto 2017 in Coppa Italia a Pontedera, poi sette panchine in campionato prima del triste epilogo con il ritiro dal campionato in Lega Pro e il fallimento del club.

Il legame con Modena sarà ancora quotidiano (frequenta la quinta del liceo scientifico), ma domenica c’è da aspettarsi un qualcosa di più a livello emotivo. “Sarà sicuramente – spiega Riccardo – un momento particolare, visto che a Modena ho vissuto sette anni nelle giovanili e l’ultimo in prima squadra. Arrivare al “Braglia” sarà sicuramente un’emozione, visto che nella scorsa stagione non ho mai giocato nello stadio di Modena e ora ci arriverò da avversario”.

“Era un sogno che cullavo fin da bambino, quando lì facevo il raccattapalle a bordocampo. Nel nuovo Modena ho molti amici che giocano nella Juniores nazionale, mentre in prima squadra conosco Bartolomeo Lo Bello e Pietro Messori”.

Quindi commenta i suoi primi mesi alla Vigor. “Qui sta andando bene, per la prima volta mi trovo in serie D e ci sono diversi scogli da superare: è un mondo diverso dal settore giovanile. Sono felice della scelta fatta in estate, a Carpaneto mi trovo molto bene”.

Foto Guerra

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.